Immersione fatale per un noto chirurgo ortopedico: morto Fabio Lodispoto, operava alla Mater Dei

Il 55enne era uscito con un amico per una immersione subacquea dal porticciolo turistico di Brindisi

Fabio Lodispoto aveva 55 anni

Nel mare che tanto amava, quel fondo sconosciuto ai più che portava nel cuore, ha trovato la morte. Le acque di Brindisi sono diventate trappola senza via di fuga per Fabio Lodispoto, medico ortopedico, noto in tutta Italia. 55 anni, operava anche alla Mater Dei ed alla Clinica Columbus ed aveva uno studio ai Parioli. Nato a Londra e residente nella Capitale era un sub esperto, appassionato di pesca in apnea. Lascia una moglie, pediatra, e una figlia.Il Pubblico Ministero della Procura di Lecce ha disposto l'autopsia per accertare le cause della morte.

Apnea fatale Fabio Lodispoto 

Secondo quanto riporta Stefania De Cristofaro sulle pagine di BrindisiReport, Fabio Lodispoto è stato trovato senza vita dai soccorritori nel mare pugliese, allertati dall’amico che con lui condivideva la passione per la pesca subacquea. Erano usciti nel pomeriggio spingendosi nel mare di Casalabate. Erano partiti dal porticciolo turistico Marina di Brindisi. L’ultimo saluto alla famiglia via Whatsapp per dire che era tutto ok dal gommone e che sarebbero tornati presto. Prima che facesse buio.

Morto il medico ortopedico Fabio Lodispoto 

 Muta e attrezzatura per la pesca, le ultime raccomandazioni e poi giù. Lì in fondo, in apnea, quel mondo nascosto e sconosciuto alla maggior parte della gente, si rifugiava nei ritagli di tempo dal lavoro e dalla famiglia. Appena possibile, il tempo di chiamare qualche amico per organizzare l’uscita insieme e via. Se il tempo lo permetteva, il mare era suo. E' stato così, da quando aveva scoperto il mare del Sud Italia e della provincia di Brindisi, complice l'amore per la donna che avrebbe sposato. Era appassionato anche di maratona, adorava la montagna e la natura. Gli piaceva viaggiare, scoprire mondi e culture nuove.

Apnea fatale nel mare di Brindisi

Qualcosa non è andata come doveva, ieri pomeriggio. Il suo compagno di battuta è risalito, non lo ha trovato. Non lo ha visto. Si è preoccupato, è salito sul gommone e ha chiamato i soccorsi cercando nel frattempo di scendere di nuovo nella speranza di riuscire a salvarlo. Non è stato possibile. Non c’è stato nulla da fare. Probabilmente vittima di una sincope anossica. Il corpo del sub è stato recuperato nelle acque di zona Canuta, al confine tra le province di Brindisi e Lecce. In lacrime l'amico. Increduli gli altri sub di Brindisi che lo conoscevano. Lo aspettavano lì da dove era partito.

Lutto nel mondo della medicina 

n lacrime gli amici e i colleghi di Lecce, Milano e Roma e quelli che aveva lasciato a Pisa, la città in cui aveva studiato sino a laurearsi con il massimo dei voti. Era nato a Londra. Si era poi specializzato in Ortopedia e Traumatologia a Perugia e in Medicina dello Sport a Pisa. E’ stato Professore a contratto all’Università la Sapienza di Roma per la cattedra di Malattie dell’Apparato Locomotore. Curriculum prestigioso, anche consulente ortopedico della squadra nazionale di Tae Kwon Do, componente della Società Italiana di Artroscopia e della Società Italiana di Medicina e Chirurgia del Piede. Tra le collaborazioni, anche quella con l’inserto “Salute” de la Repubblica e con Radio Rai Uno per la rubrica medicina e società. A Roma aveva studio in via Eleonora Duse Increduli i suoi pazienti, quelli che dopo essere stati sottoposti a intervento avevano voluto ringraziarlo.

Cordoglio per la morte di Fabio Lodispoto 

Appresa la notizia della tragedia, numerosi sono stati i messaggi di cordoglio: "Il Dott. Fabio Lodispoto, medico chirurgo e ortopedico della Squadra Nazionale è venuto a mancare a seguito di un improvviso malore durante un’immersione in mare - scrive la Fita (Federazione Italiana Taekwondo) -. A nome del Presidente Angelo Cito e di tutta la Federazione Italiana Taekwondo le più sentite condoglianze alla famiglia del caro Fabio. Non ti dimenticheremo mai. RIP". "Non ci sono parole per descrivere l’immane tragedia che ha colpito il nostro socio amico Fabio Lodispoto - il ricordo della Asd Atletica Latiano -. Ci stringiamo attorno al dolore che ha colpito la moglie e alla famiglia tutta. Ci mancherai Fabio...R. I. P".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento