Morto Elio Toaff: si è spento a Roma l'ex rabbino capo, aveva 99 anni

Nato a Livorno nel 1915 avrebbe compiuto 100 anni il prossimo 30 aprile. Il cordoglio di Marino: "Un uomo di grande valore che ha dedicato la sua vita alla spiritualità, al dialogo interreligioso, alla memoria e alla conoscenza"

Elio Toaff (foto www.romaebraica.it)

Lutto nel mondo della Comunità Ebraica, è morto nella serata di domenica 19 aprile Elio Toaff l'ex rabbino capo di Roma. Nato a Livorno nel 1915 avrebbe compiuto 100 anni alla fine di questo mese. "Voglio esprimere il mio cordoglio e quello di tutta la città per la scomparsa di Elio Toaff. Un uomo di grande valore che ha dedicato la sua vita alla spiritualità, al dialogo interreligioso, alla memoria e alla conoscenza. Indimenticabile il suo rapporto con Papa Giovanni Paolo II". Le prime parole del sindaco di Roma Ignazio Marino appresa la morte di Elio Toaff.

CORDOGLIO DI MASINI - Cordoglio è stato espresso anche da parte dell'assessore alla Scuola, Sport, politiche della Memoria e dialogo Interreligioso Paolo Masini: "Con la scomparsa di Elio Toaff perdiamo uno dei testimoni più lucidi della storia del Novecento italiano. La sua instancabile opera di mediazione tra le diverse confessioni ha regalato a questa città e non solo momenti importantissimi di dialogo interreligioso. Ho avuto il privilegio di conoscere il rabbino Toaff e porterò sempre con me i suoi insegnamenti. Roma Capitale, di concerto con la Comunità Ebraica, farà di tutto per onorare al meglio la sua memoria".

CITTADINANZA ONORARIA - "Nel dopoguerra ha avuto il difficile compito di guidare le comunità ebraiche italiane, restituendo la speranza agli uomini e alle donne che avevano perso tutto e vissuto l’orrore e la barbarie del nazifascismo - ha proseguito il sindaco Marino nel ricordare l'ex rabbino capo di Roma - . Tutti abbiamo inoltre apprezzato la sua straordinaria capacità nel guidare la Comunità Ebraica di Roma. Ha dimostrato in più occasioni di amare profondamente la nostra città. Un affetto ricambiato. Nel 2001, infatti, gli fu conferita la cittadinanza onoraria. Mi stringo dunque con affetto ai suoi cari e a tutta la Comunità Ebraica. Dedicheremo questi momenti al ricordo di una persona che ha contribuito a rendere migliore la nostra città e il nostro Paese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Chi è Manolo Gambini il detenuto evaso da Rebibbia dopo aver scavalcato la recinzione

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

Torna su
RomaToday è in caricamento