Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Coronavirus, è morto don Grzegorz Jaskot: è la prima vittima del cluster dell'Ateneo salesiano

Si tratta della prima vittima del focolaio presente nella struttura del quartiere Nuovo Salario, dove sono stati registrati 62 contagi da coronavirus

don Grzegorz Jaskot (foto dal sito dell'Università Pontificia salesiana)

È morto all'ospedale Sant'Andrea don Grzegorz Jaskot. Ne dà notizia l'Università Pontificia Salesiana. Si tratta della prima vittima del focolaio presente nella struttura del quartiere Nuovo Salario, dove sono stati registrati 62 contagi da coronavirus su un totale di 280 ospiti. 

Chi era don Grzegorz Jaskot

Dal 2008 vice economo della visitatoria "Maria Sede della Sapienza", don Jaskot, nato a Paslek in Polonia il 1 giugno 1952, ha emesso i primi voti come salesiano di don Bosco a Kutno l'8 settembre del 1970. Dopo aver emesso i voti perpetui il 24 giugno del 1976 a Czaplinek, è stato ordinato sacerdote il 12 giugno del 1979.

È stato Segretario Ispettoriale dell’Ispettoria di Varsavia dal 1979 al 1984 e successivamente, dal 1990 al 1993 Vicario Ispettoriale della stessa Ispettoria. Nel 2002 è stato chiamato a lavorare presso la Casa generalizia salesiana a Roma come incarito della Fondazione Don Bosco nel mondo e poi economo della comunità. Dal 2008 era Vice Economo della Visitatoria UPS.

Era stato ricoverato presso l’sspedale Sant’Andrea il 21 aprile e nei giorni successivi trasferito nel reparto di terapia intensiva Covid.

In rispetto della normativa vigente, la salma di don Grzegorz Jaskot verrà trasferita dall’Ospedale S. Andrea direttamente al cimitero di Genzano per la tumulazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, è morto don Grzegorz Jaskot: è la prima vittima del cluster dell'Ateneo salesiano

RomaToday è in caricamento