Morto Amos Cardarelli: aveva giocato con la Roma negli anni 50

Nato nel 1930 a Monterotondo aveva disputato sette stagioni con la maglia giallorossa. Il ricordo della società di Trigoria

Mondo del calcio in lutto per la perdita di Amos Cardarelli, ex giocatore dell'As Roma per sette stagioni dal 1950 al 1957. Nato a Monterotondo l'8 marzo del 1930 è morto domenica 1 luglio all'età di 88 anni. Centromediano, come venivano definiti all'epoca i difensori che ricoprivano il suo ruolo, collezionò con la squadra giallorossa 157 presenze realizzando 3 gol.

Morto calciatore Amos Cardarelli 

A rendere omaggio al giocatore anche l'As Roma, che ha espresso cordoglio per la scomparsa del "difensore della Prima Squadra giallorossa negli Anni 50". Nato nel Comune eretino della provincia romana Amos Cardarelli cominciò la sua carriera con la Ludovisi. Poi il trasferimento alla Roma per sette stagioni. Quindi le stagioni con l'Udinese, l'Inter, il Lecco e la Tevere Roma dove smise di giocare nella stagione 1962-1963. Dopo aver appeso gli scarpini al chiodo la carriera da allenatore dapprima con il Palestrina ('70-'71), poo a seguire con la Acotral Roma, il Frosinone, l'Almas Roma e il Banco di Roma nella stagione '81-'82.

Scoperto da Fulvio Bernardini 

Come scrive l'As Roma, "A quel tempo la residenza di Amos era in via XXI Aprile di fronte all’abitazione di Bernardini. Fulvio lo vede giocare e chiede notizie di lui. È “Gigetto”, gestore del negozio di casalinghi dei signori Fabbricini, a spiegare al tecnico che il “Roscio” che sta cercando abita al piano di sopra. Bernardini una volta rintracciato il ragazzo, in lambretta, lo accompagna a sostenere un provino allo Stadio Nazionale. Il giovanotto non ha nulla con sé ed è il guardiano, Vinicio, a fornirgli il necessario: «Se non sono svenuto in quel momento – ricorderà Amos – non mi capiterà più in tutta la vita. (…) Ero talmente emozionato che a un certo punto della partita il Mister, che durante l’allenamento utilizzava un megafono per comunicare con i giocatori, mi urlò: “A roscio, guarda che i compagni tuoi sono quelli che hanno la casacca”.

Dalle giovanili all'As Roma

Una volta entrato nel settore giovanile giallorosso, l’incipit della avventura di Cardarelli con la Roma lascia subito intendere che avrà una carriera luminosa visto che, nel 1950, raggiunge la finale del Torneo Viareggio (giunto alla seconda edizione della sua storia). Sino al 1957 rimane nelle fila giallorosse, divenendo un punto fermo della squadra che vince il torneo di serie B nel  1951-52 riportandosi nell’élite del calcio italiano. Colleziona in tutto 158 presenze e 3 reti con la Prima Squadra.

Difensore alla Vierchowod 

"Lo stesso Amos, nell’agosto 1999, si raccontava come «un difensore alla Vierchowod, buon recupero, prestanza fisica ma se devo essere sincero avevo dei piedi migliori». Il trasferimento all’Inter e le altre  esperienze nel mondo calcistico non hanno intaccato la sua passione romanista, sempre vivissima. Nel 1994-95 il presidente Franco Sensi lo richiama nei quadri sociali come rappresentante del Club presso la tifoseria organizzata. "Ai familiari e agli amici - conclude l'As Roma - va il pensiero affettuoso della Società e della tifoseria giallorossa".
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Residence Bastogi, pioggia nelle case e mura distrutte dall'umidità: "Raggi ci ha mentito"

  • Cronaca

    Ex Penicillina, lunedì lo sgombero: deviati i bus Cotral. Chiusure sulla Tiburtina: i percorsi alternativi

  • Politica

    Rifiuti: Ama lustra il centro e le vie delle shopping, ma la periferia è invasa dai sacchetti

  • Cronaca

    Ubriaco perde il controllo dell'auto e finisce sulla scalinata di piazza di Spagna

I più letti della settimana

  • 8 dicembre a Roma, centro blindato: il Papa a piazza di Spagna, Lega a Piazza del Popolo

  • Blocco traffico Roma: 8, 9, 10 dicembre stop ai veicoli più inquinanti

  • Totti in visita al Bambino Gesù: "Vi aiuterò a costruire il nuovo ospedale"

  • Week end dell'Immacolata a Roma: che fare sabato 8 e domenica 9 dicembre

  • Tentato furto in metro, donna pestata da un passeggero davanti alla figlia

  • Ubriaco perde il controllo dell'auto e finisce sulla scalinata di piazza di Spagna

Torna su
RomaToday è in caricamento