menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A casa dell'amica arriva la polizia: lui prova a scappare dal balcone e muore dopo una caduta

La tragedia si è consumata in una palazzina ai Due Ponti

Quando ha visto la polizia arrivare nell'appartamento della vicina si è dato alla fuga ed ha provato a tornare in casa scavalcando dal balcone. Qui però un passo falso lo ha tradito facendolo precipitare dalla balaustra. Una caduta fatale per un 36enne dello Sri Lanka, morto praticamente sul colpo. La tragedia si è consumata la notte del 5 gennaiao ai Due Ponti, a Roma nord.

I fatti che hanno portato alla morte dell'uomo hanno cominciato a prendere corpo poco prima, quando gli agenti di polizia hanno fermato in via Raffaele Stasi un 17enne trovandolo in possesso di circa 20 grammi di cocaina. Da qui scattano i controlli, che portano gli agenti in un appartamento di un comprensorio di via dei Due Ponti abitato da una donna dominicana di 34 anni, indicata come la fornitrice della sostanza stupefacente trovata nella disponibilità del minorenne. 

I poliziotti fanno scattare la perquisizione in casa della donna, ma al momento del loro arrivo il vicino di casa, che lavorava come domestico ed è poi risultato incensurato, si è però impaurito ed ha provato a tornare nel suo appartamento. Poi la tragedia con la caduta dal balcone. 

Perquisita l'abitazione della 34enne, i poliziotti hanno trovato e sequestrato 10 telefoni cellulari, probabilmente utilizzati dalla donna per gestire l'attività di spaccio e circa 6000 euro in contante (5.850). Arrestata per detenzione ai fini di spaccio la donna è stata associata nel carcere di Rebibbia. Denunciato in stato di libertà il 17enne trovato in possesso della cocaina in via Stasi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento