Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Fiumicino

Maccarese, altra tragedia in mare: muore annegato davanti al nipote

Sul posto il 118 e la Capitaneria di Porto. A nulla sono serviti i soccorsi dei bagnini, che hanno tentato di rianimarlo per oltre 20 minuti

Foto d'archivio

È morto annegato in mare, davanti agli occhi del nipote. Tragedia in spiaggia, a Maccarese, dove un indiano di 45 anni ha perso la vita nel primo pomeriggio di martedì 10 agosto. L'uomo, secondo quanto ricostruito, stava nuotando con il nipote quando, improvvisamente, è scomparso tra le onde forse risucchiato dalla corrente, probabilmente a seguito di un malore.

A nulla sono valsi i soccorsi arrivati anche da un bagnino di un vicino stabilimento, i sanitari del 118, con l'elisoccorso, e i militari della Capitaneria di Porta. Lo straniero sembra lavorasse nella zona agricola di Maccarese.

Il 45enne è la sesta vittima, in meno di due mesi, sul litorale. L'ultima in ordine di tempo, l'8 agosto scorso. Prima di Focene a perdere la vita era stato lo scorso venerdì 6 agosto Ioan Obada, cittadino romeno di 50 anni, morto per affogamento, anche lui in seguito ad un malore, mentre si trovava nel mare di Civitavecchia.

Svolti gli accertamenti dai carabinieri della stazione Civitavecchia Principale, i militari hanno poi denunciato per "omicidio colposo" l'amministratore unico dello stabilimento del lungomare Garibaldi dove si è consumato il dramma. L'accusa è di aver omesso di predisporre il servizio di salvamento obbligatorio nella fascia oraria in cui è avvenuto il fatto (poco prima delle 18:00). I militari, inoltre hanno proceduto anche al sequestro dello stabilimento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maccarese, altra tragedia in mare: muore annegato davanti al nipote

RomaToday è in caricamento