rotate-mobile
Cronaca

Precipita da 40 metri, morto giovane alpinista romano

La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 da parte della cordata che lo precedeva è arrivata intorno alle 18.45

Stava percorrendo la via Nixverdruss nel gruppo di Roda di Vaèl, in val di Fassa, il giovane alpinista romano di 25 anni, morto nel tardo pomeriggio di giovedì 26 agosto. A riportare la notizia è TrentoToday.

Stando alla ricostruzione dei soccorritori, il giovane romano si trovava sulla parte finale della via da primo di cordata quando, probabilmente a causa del cedimento di un ancoraggio, è precipitato per una quarantina di metri. La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 da parte della cordata che lo precedeva è arrivata intorno alle 18.45.

Il Tecnico di Centrale Operativa del Soccorso Alpino e Speleologico, con il Coordinatore dell'Area operativa Trentino settentrionale, ha chiesto l'intervento dell'elicottero che ha verricellato in parete il Tecnico di Elisoccorso e due operatori della Stazione Centro Fassa. Per l'uomo però non c'era ormai nulla da fare e il medico non ha potuto fare altro che constatarne il decesso. Dopo il nullaosta delle autorità, la salma è stata recuperata ed elitrasportata in camera mortuaria a Pozza di Fassa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita da 40 metri, morto giovane alpinista romano

RomaToday è in caricamento