Morto Alessandro Abbatini, era rimasto gravemente ferito nell'esplosione di una palazzina a Genzano

Il 47enne figlio di Bruno, ex calciatore della Roma anni '60 detto "Schiccherò", è deceduto all'ospedale Sant'Eugenio

Alessandro Abbatini aveva 47 anni (foto profilo facebook)

Non ce l'ha fatta Alessandro Abbatini, il 47enne rimasto gravemente ferito in seguito all'esplosione di una palazzina avvenuta per una fuga di gas a Genzano di Roma, Comune dei Castelli Romani. Ricoverato in terapia intensiva all'ospedale Sant'Eugenio, il figlio di Bruno, ex giocatore dell'As Roma negli anni '60 detto "Schiccherò", è deceduto al nosocomio di piazza dell'Umanesimo. 

Morto Alessandro Abbatini 

La notizia della morte di Alessandro Abbatini ha scosso la comunità del Comune dei Castelli Romani ed il mondo del calcio dilettantistico laziale. Tanti i messaggi di cordoglio: "Se esiste un Paradiso per le anime, adesso ci sono due Abbatini che stanno palleggiando...Ci uniamo al dolore della famiglia e di un paese intero in questo momento assurdamente tragico...Riposa in Pace Bomber", lo ricorda la SS Cynthia 1920, dove aveva lavorato nel settore giovanile

Calcio laziale in lutto per la morte di Alessandro Abbatini 

Ed ancora: "Questo post non lo avremmo mai voluto scrivere, abbiamo aspettato sperando nel miracolo ma evidentemente le nostre preghiere non sono bastate - scrive la Fortitudo Accademy Velletri -. Può sembrare che da questa partita esci sconfitto è che la vita ti abbia girato le spalle, ma per chi ti ti conosceva non è così, tu vincitore nei nostri cuori e in quello delle persone con cui hai vissuto a cui lasci il ricordo indelebile della splendida persona che eri è che sarai sempre per noi. Vai a giocare in prati più verdi e ogni tanto dai anche uno sguardo qui giù a noi che ti pensiamo sempre con tanto affetto. Grazie mister e ricorda sempre noi e te siamo sempre un’altra cosa".

Esplosione Genzano di Roma-2 

Esplosione palazzina a Genzano di Roma 

Il ferimento del 47enne di Genzano era avvenuto la notte fra sabato e domenica scorsi, in seguito all'esplosione di una palazzina del condominio Margherita, a piazza Buttaroni. A rimanere gravemente ferita anche la compagna di Alessandro Abbatini. Intanto dal Comune dei Castelli Romani fanno sapere che: "I danni prodotti all’intera palazzina dalla deflagrazione hanno portato all’immediata evacuazione dell’intero immobile: per motivi di pubblica incolumità fino a quando non saranno ripristinate le condizioni di sicurezza risulta inagibile il palazzo del condominio Margherita con accesso da piazza Buttaroni, Via Nazario Sauro da piazza Buttaroni fino al civico 10 e via Ettore Ronconi da piazza Buttaroni fino al civico 1 dello stesso. Al momento non è possibile procedere al recupero di beni, medicine e masserizie negli appartamenti delle persone evacuate, in quanto tutte le entrate sotto poste sotto sequestro, chiuse con legno e sigilli".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Evacuato palazzo in piazza Buttaroni a Genzano 

"Tenuto conto dei gravi danni strutturali riportati dal fabbricato, la messa in sicurezza delle parti strutturali necessita di tempi di intervento più lunghi, pertanto è stato necessario interdire il transito veicolare e pedonale sia in piazza Buttaroni per il tratto antistante la facciata del condominio Margherita e sia per le strade laterali: via Nazario Sauro dall’angolo piazza Buttaroni al civico 10, via Ettore Ronconi dall’angolo Vittorio Buttaroni al civico 1 compreso, consentendo esclusivamente il transito pedonale sul lato opposto della carreggiata. Il condominio - comunica ancora il Comune di Genzano di Roma - sta incaricando un tecnico qualificato che avrà il compito importante di effettuare tutte le verifiche propedeutiche alla stesura di un piano di intervento di messa in sicurezza dell’area. Siamo in attesa di conoscere gli esiti di tale perizia, che stabilirà l’esecuzione di lavori finalizzati all’eliminazione del pericolo per la pubblica e privata incolumità. In questi primi giorni di emergenza il Comune sta provvedendo a garantire a tutte le persone evacuate un alloggio, un pasto caldo, adeguato vestiario e farmaci in caso di bisogno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

  • Centro commerciale Maximo, salta l'inaugurazione: le insegne sono coperte e sull'apertura cala il silenzio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento