menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giallo a Ostiense, morto studente di 15 anni. Indaga la polizia

Il ragazzo, che avrebbe compiuto sedici anni il 27 maggio, ha avuto un malore in un appartamento in zona Ostiense

È giallo sulla morte di un ragazzo di 15 anni a Roma. C.C., queste le iniziali del giovane studente, ha avuto un malore mentre era in un appartamento lo scorso sabato 27 febbraio. Un escalation di problemi respiratori e cardiaci che, in pochi minuti, ne hanno causato il tragico decesso al quale i medici dell'ospedale San Camillo, dove era stato portato in condizioni critiche, si sono dovuti arrendere. Cosa è accaduto è al vaglio degli inquirenti che hanno disposto l'autopsia, tingendo di giallo la vicenda.

I messaggi di cordoglio

Nel frattempo amici e parenti del ragazzo, che il 27 maggio avrebbe compiuto sedici anni, sono afflitti nel dolore. Dal litorale al cuore di Roma, in molti sono listati a lutto. Parte della famiglie di C.C., è originaria di una cittadina del litorale. In molti lo hanno voluto ricordare sui social. "Non esiste dolore peggiore di perdere un figlio, strappano un sorriso a chiunque incontrano. A me ne hai strappati tanti, ti ricorderò e penserò alle risate, le grida, le corse ed i giochi. Al tempo condiviso qui al circolo", scrivono da una polisportiva del territorio.

A ricordarlo sui social anche una squadra di calcio: "In questo momento tragico, siamo vicini al nostro amico per la perdita di suo figlio". Il ragazzo, che nella prima parte della sua vita viveva appunto sul litorale a sud di Roma, si era poi trasferito dalla madre. 

I funerali

Andava a scuola a Testaccio e frequentava i corsi di formazione professionale di un istituto professionale. Studiava come cameriere di sala, senza disdegnare la cucina. Sabato si terranno i funerali nella parrocchia di San Benedetto in via del Gazometro. Un lungo addio in attesa di far luce su una vicenda che ha più di un lato oscuro. 

Un decesso, quello di C.C., avvolto però nel mistero, le cui cause sono ancora tutte da determinare. Ieri pomeriggio - come disposto dagli inquirenti - sul corpo del ragazzo, è stata svolta l'autopsia i cui esiti saranno attesi tra i prossimi 20-30 giorni. Sarà quello un tassello importante per determinare come sia morto il ragazzo, anche perché sul mistero aleggia forte l'ombra della droga. 

Le indagini sulla morte del 15enne

L'ipotesi di una overdose, infatti, al momento non è esclusa. Una versione sulla quale saranno gli inquirenti a far luce con la Procura di Roma che ha aperto un fascicolo, contro ignoti, per "morte come conseguenza di altro reato", e le prime indagine svolte dagli agenti del Commissariato Colombo che, al momento, non escludono nessuna ipotesi.

Neanche quella di una overdose. In tal caso, appunto, bisognerà determinerà chi avrebbe dato lo stupefacente (o qualche altra sostanza) al minorenne e se qualche maggiorenne fosse con lui al momento del malore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento