Giallo a Torvaianica: trovati due corpi carbonizzati in un’auto

La segnalazione da via San Pancrazio. Indagano i Carabinieri

L'auto dove sono stati trovati i due corpi carbonizzati (foto Ansa Massimo Percossi)

Giallo a Torvaianica. Questa mattina due corpi carbonizzati, non ancora identificati, sono stati rinvenuti in un'auto in Via San Pancrazio, in una traversa di via Siviglia nel Comune di Pomezia.

La scoperta intorno alle 08:00 di venerdì 14 giungo dopo l'intervento dei vigili del fuoco per un'auto in fiamme in un terreno incolto, una Ford Fiesta bianca. 

I cadaveri, sembrerebbe di un uomo ed una donna, sono stati trovati all’interno di un’auto in una stradina secondaria della zona di Martin Pescatore. Sul posto Carabinieri del RIS che indagano sull'accaduto, assieme al medico legale ed al magistrato di turno. 

Portati via dalla mortuaria i due cadaveri, i carabinieri del Nucleo Investigativo hanno effettuato un lungo sopralluogo sulla scena in particolar modo sull'utilitaria, completamente distrutta dalle fiamme. 

I due corpi sono stati trovati uno seduto avanti e l’altro dietro. Terminati i primi rilievi i carabinieri del Ris sono andati via dopo il carro attrezzi che ha portato via l'auto, ora sotto sequestro. La vettura è risultata intestata ad una donna residente a Pomezia, ascoltata dai carabinieri assieme ad altre persone. 

Sul caso indagano i Carabinieri della Compagnia di Pomezia e quelli di Frascati, coordinati dalla Procura di Velletri. Bocche cucite dagli inquirenti, al momento non si esclude nessuna ipotesi, dal duplice omicidio all'omicidio-suicidio. 

A complicare le indagini le parole della proprietaria della villetta di fronte al terreno incolto dove sono stati trovati i due corpi carbonizzati, circondata da filo spinato e telecamere. "Proprio ieri hanno smesso di funzionare - spiega la donna - e comunque non registravano. Le altre sono invece finte". 

"Alle 8 abbiamo sentito un botto pazzesco, poi le fiamme. Abbiamo chiamato subito i vigili del fuoco perché, con l'erba alta, era facile che scoppiasse un incendio ancora più violento. Non siamo però usciti a controllare, ci siamo fatti gli affari nostri. Nessuno ha gridato, in quella macchina erano già morti. Sono stati i clan mafiosi che lavorano tra Ardea e Torvaianica". 

Così all'Adnkronos un residente di via San Pancrazio, a Torvaianica, il primo a chiamare i vigili del fuoco questa mattina permettendo di rinvenire all'interno dell'auto carbonizzata i due cadaveri ancora in fase di identificazione. Non vuole dire come si chiama, la paura è molta ed è sicuro quando dice che "il rogo è opera dei clan".

Articolo aggiornato alle 16:30 del 14 giugno 2019

Via San Pancrazio Torvaianica-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale a Roma, bomba d'acqua sulla città: tre stazioni metro chiuse. Strade allagate

  • Sciopero a Roma: lunedì a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • Weekend dell'Immacolata a Roma: che fare sabato 7 e domenica 8 dicembre

  • Nubifragio a Roma, città allagata dopo due ore di pioggia: sotto accusa il piano foglie che non c'è

Torna su
RomaToday è in caricamento