Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Casal Bertone / Largo San Giuseppe Artigiano

Precipita e muore nei garage abbandonati: si indaga per omicidio colposo

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo d'indagine a carico di ignoti. Tiziana Laudani morta dopo essere caduta nel vuoto nella zona di Portonaccio

Portonaccio: il luogo della tragedia

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo a carico di ignoti in cui si ipotizza il reato di omicidio colposo in merito alla tragedia di Portonaccio, in cui ha trovato la morte la 37enne romana Tiziana Laudani, precipitata in un garage interrato posto al di sotto di un’area di cantiere di largo San Giuseppe Artigiano. 

LA TRAGEDIA - La tragedia si è consumata poco dopo le 23:00 del 9 agosto mentre la vittima si trovava in compagnia di un uomo nei pressi dell'area del cantiere fermo del Municipio Tiburtino. Poi la caduta nel vuoto, un volo di oltre otto metri che non ha lasciato scampo alla 37enne che lavorava come portiera in uno stabile di via Eugenio Checchi, poco distante dal luogo della tragedia. Assieme a lei un cittadino algerino di 28 anni, rimasto lievemente ferito e medicato al Policlinico Umberto I ed ascoltato diverse volte dagli investigatori.  

INDAGINI - Una tragedia sulla quale la Procura di Roma e gli investigatori di polizia del commissariato San Lorenzo stanno cercando di fare piena luce. Rimangono infatti ancora alcuni lati oscuri sulla morte di Tiziana Laudani. Disposta l'autopsia dalla quale potrebbero arrivare delle prime risposte Tiziana Laudani lascia un figlio di 11 anni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita e muore nei garage abbandonati: si indaga per omicidio colposo

RomaToday è in caricamento