Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Anagnina

Morte Maricica: in appello chiesti 12 anni per Burtone

Una condanna a 12 anni di reclusione per Alessio Burtone è stata chiesta dal procuratore generale nel processo d'appello per la morte di Maricica Hahaianu

Il procuratore generale di Roma nel corso del processo d'Appello per la morte dell'infermiera  Maricica Hahaianu ha chiesto una condanna a 12 anni per Alessio Burtone, il giovane che la colpì.
 

Per Burtone il pg ha chiesto di riconoscere le attenuanti generiche equivalenti all'aggravanti contestati dei futili motivi. La sentenza potrebbe arrivare già in giornata.

In primo grado il giovane romano è stato condannato a 9 anni di carcere. Il fatto avvenne l'8 ottobre del 2010, nella stazione Anagnina della linea A della metropolitana. Nel corso della sua requisitoria il pm Antonio Calaresu aveva messo in luce l'indole violenta di Burtone, coinvolto in passato in due episodi di aggressione. Il pm, ricostruendo le fasi del litigio, ha descritto il colpo sferrato da Burtone come "un classico 'diretto' pugilistico, il gesto del boxeur: un uppercut al mento della donna - quindi il pm dichiarò ancora - Non c'è stata alcuna provocazione, non c'è alcuna proporzionalità tra il presunto pericolo, le asserite minacce proferite da Maricica, e la reazione di Burtone".


 

Il video dell'aggressione alla metro di Anagnina

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Maricica: in appello chiesti 12 anni per Burtone

RomaToday è in caricamento