Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca Borghesiana / Via di Rocca Cencia

Borgata Finocchio: donna morta per esalazioni monossido

Una donna romena di 37 anni è morta la scorsa notte per esalazioni di monossido di carbonio. È successo in via di Rocca Cencia. Grave il compagno della donna

Una storia di difficoltà e disagio sociale fa da teatro alla tragedia consumatasi  via di Rocca Cencia, nella borgata Finocchio. Una donna di 37 anni è morta la scorsa notte per esalazioni di monossido di carbonio sprigionate da un generatore di corrente a gasolio, utilizzato probabilmente per alimentare una stufa.
La donna era in un casale abbandonato, dove viveva con un connazionale di 31 anni, anche lui intossicato e trasportato in codice rosso all'ospedale Tor Vergata, ma non è in pericolo di vita.

L'episodio è avvenuto intorno alle 23,30 di ieri e sono intervenuti la Polizia e il 118. La trentasettenne è morta durante il trasporto in ospedale. Alcuni giorni fa, sempre a Roma, un'altra persona è morta per il freddo: il corpo di un uomo era stato trovato nei pressi di via Flaminia, in un piccolo canale di scarico vicino il Grande Raccordo Anulare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgata Finocchio: donna morta per esalazioni monossido

RomaToday è in caricamento