Esplosione ad Anguillara: dopo una settimana d'agonia muore una delle donne ferite

E' purtroppo morta la donna di 83enne rimasta ferita nello scoppio avvenuto in via Grotte Castellana una settimana fa

Si aggrava il bilancio dell'esplosione avvenuta in una villetta di Anguillara una settimana fa. E' purtroppo morta infatti la ferita più grave dello scoppio avvenuto in via Grotte Castellana. Si tratta di un 83enne che, dopo aver lottato per una settimana, è purtroppo morta nella mattinata di oggi al Sant'Eugenio. Qui si trovava ricoverata per le gravi ferite e ustioni riportate nella deflagrazione. 

A causare l'esplosione, secondo quanto accertato dai carabinieri della stazione di Anguillara e della compagnia di Bracciano, sarebbe stata una fuga di gas.  Al momento dello scoppio,  tre donne ed un uomo anziano si trovavano all’interno della villetta.  Le quattro persone, ferite, sono state soccorse. La più grave, la 83enne morta oggi, era stata portata all’Ospedale Sant’Eugenio di Roma.

La deflagrazione ha riportato conseguenze per il piano terra, ma l'edificio non ha subito danni strutturali e non sono rimaste coinvolte neppure le vicine abitazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Coronavirus, a Roma 1306 nuovi casi. D'Amato condanna: "Assurde le scene viste nei centri commerciali"

Torna su
RomaToday è in caricamento