Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Torrevecchia / Via Francesco Tamagno

Pedoni investiti a Battistini: sale la tensione, trovate 3 molotov a Primavalle

La segnalazione al 112 da parte di una cittadina che ha visto un gruppo di giovani occultare una busta in un cespuglio poco distante dal luogo della tragedia

Una bomba ad orologeria pronta ad esplodere da un momento all'altro. Sale la tensione sociale nella zona di Primavalle - Battistini, dove nella serata di giovedì i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato tre bottiglie molotov nascoste in un cespuglio in via Francesco Tamagno, poco distante da via Mattia Battistini, dove lo scorso mercoledì 27 maggio si è consumata la tragedia che ha visto nove persone essere investite da un'auto in fuga dalla polizia. Un vero e proprio choc per tutta la città che ha fatto registrare una vittima, una donna filippina di 44 anni, Corazon Abordo Perez, morta sul colpo dopo essere stata travolta dalla Lancia Lybra in fuga a 180 all'ora.

MOLOTOV A PRIMAVALLE - Alla guida dell'auto tre giovani rom, con due di loro ancora attivamente ricercati, ed una 17enne bosniaca, nella vettura con loro, fermata e poi arrestata con l'accusa di "concorso in omicidio volontario". Una tragedia che ha acceso una miccia di intolleranza nei confronti dei rom della Capitale, sfociata in insulti e atteggiamenti xenofobi. Una situazione di tensione sociale che ha trovato riscontro poco dopo le 20:30 di ieri sera quando una telefonata al 112 da parte di una donna ha indicato alla centrale operativa dei carabinieri un gruppo di giovani nascondere una busta in un cespuglio di via Tamagno, zona Primavalle.

TRE BOTTIGLIE MOLOTOV - Sul posto sono immediatamente intervenuti i carabinieri della Compagnia di Trastevere che hanno trovato riscontro nell'allerta trovando nel cespuglio indicato loro dalla cittadina una busta di plastica contenente tre bottiglie di vetro con dentro del liquido e degli stoppini di stoffa alle estremità.

INDAGINI DEI CARABINIERI - Messa in sicurezza l'area i Militari dell'Arma hanno quindi preso le bottiglie incendiarie per poi inviarle alla VI Sezione del Nucleo Investigativo dei carabinieri al fine di accertare che tipo di liquido era stato travasato nelle stesse. Sono in corso le indagini per rintracciare gli autori del gesto.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedoni investiti a Battistini: sale la tensione, trovate 3 molotov a Primavalle

RomaToday è in caricamento