rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Ariccia

Donna muore in casa a causa delle esalazioni della stufa

L'intervento di vigili del fuoco e polizia locale in un'abitazione del Comune di Ariccia

Tragedia ai Castelli Romani dove una donna è stata trovata priva di vita nella sua abitazione. A determinare la morte di una 74enne residente nella zona di Vallericcia, ai Castelli Romani, le esalazioni della stufa a pellet, che hanno poi dato vita ad un principio d'incendio. 

La tragedia si è consumata intorno alle 15:30 di giovedì in un villino del Comune di Ariccia. Ad allertare i soccorritori il figlio dell'anziana che dopo non essere riuscito a mettersi in contatto con la madre è andato a casa sua facendo poi il tragico rinvenimento. 

Allertati per un "incendio in appartamento", sul posto è quindi intervenuta la squadra 15A dei vigili del fuoco del distaccamento di Marino assieme agli agenti della Polizia Locale di Ariccia. Identificata in una 74enne, la salma della donna è stata messa a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. Disposta l'autopsia.

Madre e figlio morti nei locali della parrocchia 

Una tragedia che fa tornare alla mente quanto accaduto nella vicina Velletri, sempre ai Castelli Romani, lo scorso 14 dicembre, quando una donna romena di 36 anni Elena Catalina Pinzaru e suo figlio, un bambino di sei anni, sono stati trovati morti in un locale della Parrocchia gestiti dall'Associazione San Girolamo Emiliani. 

Madre e figlio erano ospiti della Caritas e avevano passato la notte in una stanza a loro dedicata, riscaldata con una stufa a fungo.La fiamma, spenta nella notte, avrebbe lasciato fuoriuscire il gas della bombola che avrebbe saturato la stanza e ucciso i due. Mamma e figlio sono poi morti per le esalazioni del gas respirate durante il sonno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna muore in casa a causa delle esalazioni della stufa

RomaToday è in caricamento