menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Credit Pixabay

Credit Pixabay

Monti Tiburtini, troppo monossido di carbonio nell'autorimessa: in 5 finiscono nei guai

A seguito del rilevamento dell'alta presenza di monossido di carbonio, i carabinieri hanno sequestrato il manufatto

Avevano allestito un barbecue artigianale all'interno dei locali di un'autorimessa privata ma i fumi propagati hanno invaso lo stabile sovrastante allertando i condomini che hanno chiamato il 112.

È accaduto ieri pomeriggio, in via Carlo Perrier, zona Monti Tiburtini, dove i militari del Nucleo Radiomobile di Roma hanno denunciato a piede libero 5 cittadini delle Filippine, di età compresa tra i 38 e i 57 anni.

Era ora di pranzo quando alcuni abitanti del condominio si sono allarmati per una fitta presenza di fumo nell'androne e sui pianerottoli e hanno contattato il 112. I carabinieri sono immediatamente intervenuti constatando che il fumo si propagava da alcune condutture che provenivano dai locali sottostanti dove è presente l’autorimessa.

Entrati per verificare, gli uomini dell'Arma hanno sorpreso i cinque intenti a cucinare su un barbecue.

A seguito del rilevamento, da parte dei vigili del fuoco giunti sul posto, dell'alta presenza di monossido di carbonio, i carabinieri hanno sequestrato il manufatto e hanno denunciato i cinque. L'area è stata poi bonificata, per fortuna senza conseguenze di salute per nessuno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento