Monteverde: tentano furto all’interno di un appartamento, arrestate tre persone

Notati da un testimone che ha avvertito il 113, tre uomini sono stati sorpresi in procinto di svaligiare un appartemento. Dopo un breve tentativo di fuga sono stati assicurati alla giustizia

Dopo aver notato lo strano atteggiamento di tre uomini che si allontanavano con fare sospetto da via Durante a Monteverde, un testimone ha pensato bene di telefonare al 113, fornendo una dettagliata descrizione dell’auto utilizzata e delle persone a bordo.

Una volta giunte sul posto indicato, le volanti della polizia, hanno iniziato una battuta di 'caccia' per le vie del quartiere, durata fino al momento in cui è stata rintracciata l’Alfa Romeo segnalata dal testimone. L'auto era parcheggiata in via Gino Funaioli, e proprio accanto ad essa è stato avvistato uno dei tre uomini corrispondente alla descrizione appena ricevuta.

IL 'PALO' - Alla vista degli agenti, l'uomo che aveva evidentemente il compito di fare il 'palo', ha preso il cellulare e ha effettuato una chiamata per avvisare della presenza dei poliziotti. Insospettiti gli agenti hanno deciso di bloccare l’uomo e di attendere l’uscita degli altri due probabilmente all’interno di qualche stabile lì vicino. Pochi secondi dopo, infatti, da una palazzina della stessa via, sono usciti gli altri due uomini che sono saliti a bordo di una Fiat Stilo parcheggiata davanti all’Alfa Romeo segnalata.

PROFESSIONISTI DELLO SCASSO - Quando i poliziotti gli hanno intimato l'alt, i ladri hanno inserito la retromarcia e hanno provato a fuggire, ma l'inseguimento è durato poco e i due sono stati bloccati. All’interno delle due autovetture, perquisite dai poliziotti, sono stati ritrovati numerosi arnesi da scasso. Le successive indagini hanno permesso di accertare che, nello stabile appena lasciato dai due uomini, la porta di un appartamento aveva la serratura a cilindro con chiari segni di effrazione, pronta ad essere aperta. Vicino all’appartamento, ben nascosti, sono stati ritrovati anche due cacciaviti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

APPARTENEVANO A UNA BANDA - I tre uomini, identificati per L.T., S.S. e M.G., rispettivamente di 37, 36 e 34 anni, sono tutti di nazionalità georgiana e 'vantano' vari precedenti di Polizia. Accompagnati negli Uffici del Commissariato Monteverde, sono stati arrestati con l'accusa di furto aggravato. Da ulteriori indagini è emerso che il trio fa parte di una banda di connazionali specializzati in furti d'appartamento, già arrestati lo scorso anno dalla Squadra Mobile della Questura. Attualmente sono in corso ulteriori accertamenti sui proprietari delle due auto implicate nel tentato furto, risultati essere persone diverse dai fermati, anch'essi con vari  precedenti di Polizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento