rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Montespaccato / Via Cornelia

Montespaccato, 60 dosi di cocaina in casa. L'allerta ai complici non basta: tre arresti

A fermare i pusher i Carabinieri della Compagnia Roma Cassia: i tre saranno sottoposti a rito direttissimo con l'accusa di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente

I servizi antidroga dei Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Roma Cassia hanno portato all'arresto di tre cittadini albanesi di età compresa tra i 23 e 26 anni, per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente.

A fermare i pusher i Carabinieri che, in servizio in abiti civili, hanno notato un’autovettura aggirarsi con fare sospetto in via Cornelia, zona Montespaccato. I militari hanno così deciso di fermare l'auto per un controllo.

L’uomo alla guida del veicolo, un 26enne albanese, è stato trovato in possesso di alcune dosi di cocaina. Successivamente i Carabinieri hanno ispezionato l’appartamento dove il fermato ha dichiarato di abitare, ma una volta arrivati davanti la porta dell’abitazione, ha tentato la fuga. Prima ha spintonato violentemente un militare, poi gettando le chiavi dell’appartamento ha urlato ad alta voce “Carabinieri”, nel tentativo di mettere in fuga le persone che si trovavano all’interno dell’abitazione.

I Carabinieri lo hanno subito fermato e dopo aver recuperato le chiavi, sono entrati in casa, bloccando così anche i due complici. Una volta all’interno dell’abitazione i militari hanno rinvenuto e sequestrato 60 dosi di cocaina e tutto il necessario per tagliare, pesare e per confezionare le singole dosi. I tre arrestati sono stati portati in caserma in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montespaccato, 60 dosi di cocaina in casa. L'allerta ai complici non basta: tre arresti

RomaToday è in caricamento