rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Lanuvio

Violenze in via Frattina: trovato a Lanuvio il quarto membro del 'branco'

Il 20enne, riuscito ad allontanarsi prima del fermo del degli altri tre, è stato rintracciato dagli agenti della polizia locale nella sua abitazione dei Castelli Romani

Era riuscito a dileguarsi negli attimi concitati dell'aggressione alle due vigilesse. Si chiude il cerchio sul 'branco' che la sera di giovedì 10 gennaio ha picchiato e provato a violentare una commessa 25enne in pieno Centro Storico a Roma. Una tentata violenza sessuale che si stava consumando in via Bocca di Leone, angolo via Frattina, evitata grazie all'intervento di Angela Santalucia e Giorgia Lizzi, le due agenti del I Gruppo Trevi della Polizia Locale di Roma Capitale, encomiate poi dal sindaco di Roma Ignazio Marino e del comandante del Corpo Raffaele Clemente.

ARTISTI DI STRADA - Ad essere fermati dopo la tentata violenza sessuale tre cittadini polacchi ubriachi, tutti musicisti ed artisti di strada, bloccati dagli agenti della polizia locale, diretti dal comandante Stefano Napoli, dopo l'aggressione alle due vigilesse intervenute in via Frattina una volta udite le grida d'aiuto della giovane presa di mira dal 'branco'. Fermati i tre, ed arrestati con le accuse di tentata violenza in concorso, lesioni a pubblico ufficiale e resistenza, è cominciata la caccia al quarto complice.

TROVATO A LANUVIO - L'attività di indagine degli agenti del I Gruppo Trevi, coadiuvati dai colleghi della Polizia Locale di Lanuvio, ha dato i suoi frutti con il ritrovamento del quarto membro del gruppo scovato nella propria abitazione di Lanuvio, ai Castelli Romani. Anche lui denunciato per tentata violenza in concorso, si tratta di un 20enne, anch'egli polacco musicista ed artista di strada, che si esibiva in Centro assieme ai tre colleghi fermati in flagranza di reato. I quattro dovranno rispondere dei reati loro contestati davanti l'Autorità Giudiziaria.

VITTIMA - Riconosciuti dagli agenti della Polizia Locale del Gruppo Trevi come frequentatori della zona del Centro Storico, secondo quanto riferito dalla vittima, trasportata e refertata all'ospedale Santo Spirito con 30 giorni di prognosi, prima della tentata violenza il quartetto aveva ricevuto del denaro nel 'cappello' dalla stessa giovane che si era fermata, dopo aver terminato il turno di lavoro come commessa, ad ascoltare la loro esibizione musicale all'angolo tra via Bocca di Leone e via Frattina.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenze in via Frattina: trovato a Lanuvio il quarto membro del 'branco'

RomaToday è in caricamento