Minorenni costretti a chiedere l'elemosina: arrestato un ventenne

Il giovane, un 20enne romeno, ogni giorno prelevava i ragazzini, tra i 12 e 13 anni da vari campi rom della Capitale e a fine turno passava a raccogliere quanto da questi raccolto per le strade della città

Ogni giorno prelevava quattro ragazzini tra i 12 e i 13 anni e li costringeva a chiedere l'elemosina per le strade della città. A fine turno passava e raccoglieva i proventi della giornata. Un 20enne romeno è stato arrestato oggi dai carabinieri di Tivoli perchè accusato di riduzione in schiavitù per accattonnagio. Le sue vittime alcuni ragazzini rom, prelevati quotidianamente in alcuni campi nomadi della Capitale.

Negli ultimi giorni i carabinieri avevano notato alcuni minorenni rom chiedere l'elemosina davanti ad alcuni negozi. La stessa scena si era ripetuta anche ieri mattina nella centralissima piazza Plebiscito davanti ad una chiesa.

I carabinieri hanno voluto vederci chiaro ed hanno scoperto che bambini consegnavano le monete raccolte al giovane di 20 anni. A quel punto è scattata il blitz e il giovane è stato portato in caserma insieme ai minorenni.

Il ventenne è stato arrestato e portato nel carcere di Rebibbia su disposizione della Procura della Repubblica di Tivoli. Inoltre é stata trasmessa una comunicazione alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni, al fine di poter tutelare anche i giovani rom coinvolti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Chi è Manolo Gambini il detenuto evaso da Rebibbia dopo aver scavalcato la recinzione

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

Torna su
RomaToday è in caricamento