Cronaca

Minorenne beve alcol e sviene: i genitori denunciano e il locale viene chiuso

La chiusura per dieci giorni è scattatta per un bar di Santa Marinella

Insieme agli amici aveva passato la serata all'interno del locale a bere shottini di vodka. Al momento di allontanarsi era svenuto, cadendo a terra privo di sensi. Un malore che ha provocato la rabbia dei genitori che hanno denunciato l'accaduto ai carabinieri. 

E proprio su proposta dei carabinieri il Questore di Roma ha chiuso il locale che ha servito l'alcol ai minorenni a Santa Marinella. I carabinieri di Santa Severa hanno accertato come il locale, ubicato in una zona interessata dalla movida estiva, nel recente passato, è stato teatro di liti e violente risse tra giovani avventori, sanzionando anche la somministrazione e la vendita di bevande alcoliche a minori. 

La proposta di chiusura è scaturita anche a seguito di un grave episodio, accaduto nel locale, denunciato dai genitori di un minore che era stato colto da malore dopo aver consumato sostanze alcoliche all’interno dell’esercizio. Il fatto è accaduto la notte tra il 6 e il 7 agosto, quando alcuni ragazzi, tutti minorenni, si erano dati appuntamento all’interno del locale per trascorrere la serata. Qui hanno consumato svariati “shottini” di vodka ed altri cocktail a base alcolica, senza che l’addetto alla somministrazione chiedesse i documenti per accertare la loro identità, nonostante fosse palese la loro giovane età. La serata è proseguita fino a quando il ragazzo, all’atto di lasciare il locale, è caduto a terra privo di sensi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minorenne beve alcol e sviene: i genitori denunciano e il locale viene chiuso

RomaToday è in caricamento