Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Il minimarket senza autorizzazioni con i pavimenti neri per la sporcizia

La scoperta nell'ambito dei controlli attuati dalla polizia nella zona di Rocca Cencia

Pavimenti ed armadietti neri di sporcizia ed un magazzino dove sono stati trovati insetti fra gli alimenti e gravi carenze sotto il profilo igienico-sanitario e strutturale. Il minimarket da incubo è stato scoperto dalla polizia a Rocca Cencia. Un'attività gestita da cittadini nigeriani che, fra l'altro, non aveva i titoli autorizzativi a svolgere la propria attività. Fuori dal negozio, inoltre, sono state trovate una ventina di persone a bivaccare, con 5 di loro sprovvisti di documenti poi accompagnati all'ufficio immigrazione. Di questi due di loro, sono risutati irregolari sul territorio italiano con conseguente ordine di espulsione dal paese. Sanzionato il titolare, è stata informata la Asl competente per valutarne la chiusura temporanea. 

La scoperta da parte dei poliziotti dei VI distretto Casilino, diretti dalla dottoressa Isea Ambroselli, che, recependo le indicazioni del comitato per l’crdine e la sicurezza pubblica e sulla base dell’ordinanza del questore, hanno effettuato una nuova operazione cosiddetta ad “Alto Impatto” mirata alla prevenzione e repressione dei reati predatori in genere, allo spaccio ed al consumo di sostanze stupefacenti ed ai controlli negli esercizi commerciali.

In tale ambito, in un bar alla Borghesiana,  è stata contestata la mancanza della tabella descrittiva dei principali sintomi correlati ai diversi livelli di concentrazione alcolica, della tabella per la stima delle quantità di bevande alcoliche che determinano il superamento del tasso alcolemico legale per la guida in stato di ebrezza nonché la mancanza dell'apparecchio per la rilevazione del tasso alcolemico a richiesta della clientela. 

All'interno del magazzino, è stata accertata promiscuità tra alimenti, bevande e utensili per l'edilizia, che verrà segnalata al competente organo amministrativo per gli adempimenti del caso. Inoltre, all'arrivo degli agenti, un uomo si è dato precipitosamente alla fuga facendo perdere le proprie tracce ma lasciando il suo  smartphone che è stato debitamente acquisito per le ulteriori indagini.

Sono state riscontrate altresì gravi carenze sotto il profilo igienico-sanitario e strutturale e per quanto constatato, verrà interessata la Asl Roma 2 per le determinazioni in materia. 

Inoltre, in un secondo bar del medesimo quartiere del VI municipio delle Torri, a seguito di ispezione, è stata riscontrata la presenza di un tavolo da biliardo senza l'esposizione del costo di ogni singola partita o quella oraria; alla titolare dell'attività  è stata contestata la sanzione penale di cui all'art. 17 del T.U.L.P.S in materia di pratica del gioco o all'installazione di apparecchi da gioco.

Controlli che hanno riguardato, fra l'altro, anche il fenomeno della prostituzione. In particolare, a seguito di segnalazione pervenuta sulla piattaforma “Youpol”, i poliziotti hanno  eseguito una apposita attività di contrasto al fenomeno della prostituzione, in particolare lungo la consolare via Prenestina, nei quartieri di Colle Prenestino e Colle Monfortani, nonché in località Rocca Cencia dove, sono state sottoposte a controllo alcune peripatetiche, successivamente allontanate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il minimarket senza autorizzazioni con i pavimenti neri per la sporcizia
RomaToday è in caricamento