Cronaca Via di Fioranello

Ubriachi aggrediscono le mogli e minacciano gli agenti. Due arresti

Le forze dell'ordine traggono in stato di fermo in due distinti episodi altrettanti coniugi di 34 e 40 anni che nella notte di ieri hanno aggredito le rispettive consorti per poi inveire contro i poliziotti intervenuti per mettere fine alle liti

Identiche le 'scintille': l'ubriachezza. Così come le violenze e le successive minacce agli agenti. Finisce con l'arresto di due mariti in altrettanti distinti episodi una notte di violenza nei confronti delle rispettive mogli. Discussioni accese che hanno riguardato un romano di 34 anni, fermato ieri sera con le accuse di minacce a pubblico ufficille e porto abusivo d'arma da taglio. La segnalazione agli agenti del Commissariato Tor Carbone è arrivata ieri sera, intorno alle ore 23,30 per una lite in famiglia, arrivati in via Fioranello poco dopo, hanno trovando l’uomo fuori dall’abitazione che aveva ancora in mano il coltello. Alla vista degli uomini in divisa, il 34enne ha iniziato ad inveire contro di loro minacciandoli con la lama, per poi essere calmato e disarmato. Visibilmente ubriaco, una volta bloccato è stato accompagnato in Ufficio, dove è stato tratto in arresto.


UBRIACO E VIOLENTO - Copione identico anche per un altro romano di 40 anni, arrestato per danneggiamento, minacce e resistenza a pubblico ufficiale. Nella notte, una telefonata al 113 ha segnalato una violenta lite tra coniugi che arrivati nell'abitazione hanno trovato l'uomo barricato in casa. La donna, uscita in strada, ha raccontato ai poliziotti che il marito, in stato di ubriachezza, ha preso a calci la porta di casa e, una volta all’interno, ha minacciato la donna. Una volta bloccato, l’uomo è stato arrestato. Sottoposta a cure mediche la donna, per alcune ferite subite.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriachi aggrediscono le mogli e minacciano gli agenti. Due arresti

RomaToday è in caricamento