Cronaca Fiumicino

Torna a casa ubriaco, poi minaccia moglie e figlia minorenne con il coltello

Le due donne costrette a fuggire in strada. Le violenze in un'abitazione di Fregene. In manette è finito un uomo di 45 anni

E' tornato a casa ubriaco ed ha sfogato la sua violenza contro la moglie e la figlia minorenne. E' accaduto la scorsa notte a Fregene, dove i carabinieri di Ostia hanno poi arrestato un 45enne, già noto alle forze dell’ordine, per maltrattamenti in famiglia.

Marito ubriaco minaccia moglie e figlia 

L’uomo, non nuovo a simili comportamenti, ha fatto rientro in tarda serata presso la propria abitazione in stato di alterazione alcolica. Si è diretto nella camera da letto dove ha svegliato e aggredito con calci e pugni la moglie e anche la figlia minore, intervenuta in difesa della madre. 

Minacce con il coltello e fuga in strada 

L’uomo si è poi impossessato di due coltelli da cucina, ma nel frattempo la moglie e la figlia sono fuggite, nonostante avessero più volte pregato l’uomo di smetterla. I Carabinieri, a seguito della segnalazione, hanno raggiunto velocemente l’abitazione dove hanno bloccato e arrestato l’uomo. 

Marito violento in manette a Fregene 

Portato in caserma, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato nel carcere di Civitavecchia. Le vittime ai militari hanno raccontato di una pregressa storia di violenze e maltrattamenti subite. Successivamente sono state medicate dal personale del Nucleo Cure Primarie di Fiumicino.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna a casa ubriaco, poi minaccia moglie e figlia minorenne con il coltello

RomaToday è in caricamento