Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Via Spiaggia del Lago

"Mi faccio esplodere", uomo si barrica nello stabilimento balneare e minaccia il suicidio

Il 35enne convinto a desistere da un negoziatore dei carabinieri

Il lago Albano a Castel Gandolfo

"Problemi economici", questo il motivo per il quale un uomo si è barricato in uno stabilimento balneare sul lago Albano a Castel Gandolfo, minacciando di farsi esplodere all'interno della struttura. A tenere con il fiato sospeso i soccorritori un 35enne dei Castelli Romani, poi convinto a desistere dai propri intenti suicidi ed affidato alle cure del personale del 118.

Le minacce hanno preso corpo poco dopo le 13:00 di martedì 4 maggio quando l'uomo, figlio dell'ex gestore di uno stabilimento (in questo momento chiuso) di via Spiaggia del lago si è barricato nel locale. Munito di liquido infiammabile, accendino e taglierino il 35enne dopo essersi barricato nella struttura ha minacciato da far esplodere delle bombole Gpl che si trovavano nei locali.

Richiesto l'intervento dei soccorritori sulla spiaggia del lago del Comune dei Castelli Romani sono quindi intervenuti i carabinieri della Compagnia di Castel Gandolfo. Particolarmente agitato, per convincere il 35enne a desistere dai propri intenti suicidi è stato necessario l'intervento di un negoziatore che dopo diverse ore ha fatto uscire l'uomo che si era barricato nello stabilimento.

Affidato al persone dell'ambulanza il 35enne è stato trasportato in codice rosso all'ospedale di Frascati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mi faccio esplodere", uomo si barrica nello stabilimento balneare e minaccia il suicidio

RomaToday è in caricamento