menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Quattro anni da incubo: minaccia l'ex moglie con un fucile e la tampona dopo inseguimento

Il 68enne è finito agli arresti domiciliari nella sua abitazione di Acilia

Quattro anni da incubo. A viverli l'ex moglie di un 68enne di Acilia, già noto alle forze dell’ordine, che sin dal 2017 aveva posto in essere comportamenti violenti e vessatori nei confronti della donna, tanto da portarla a vivere in uno stato di continuo terrore. 

Sono stati i Carabinieri della compagnia di Ostia, al termine di un’articolata attività investigativa, a ricostruire l’intera vicenda. Quattro anni di paura, con il 68enne passato dagli insulti alle minacce di morte, in alcuni casi impugnando un fucile. 

Vessazioni culminate in un caso con un inseguimento automobilistico al termine del quale l'uomo, dove aver più volte tamponato la vettura condotta dell'ex moglie ed averla fatta scendere, l'aveva violentemente aggredita con calci e pugni costringendola alle cure dell'ospedale. 
 

Il magistrato, preso atto della ricostruzione dei fatti effettuata dai militari, ha immediatamente disposto gli arresti domiciliari dell’uomo che è stato condotto presso la propria abitazione di Acilia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento