Cronaca Fiumicino

Già gravato da divieto di avvicinamento torna alla carica e minaccia di morte l’ex compagna

Le violenze a Fiumicino. Per il 31enne disposti gli arresti domiciliari

Già gravato da un divieto di avvicinamento è tornato alla carica ed ha minacciato per l’ennesima volta l’ex compagna. E’ accaduto a Fiumicino dove i carabinieri, su disposizione del Tribunale di Civitavecchia, hanno arrestato un 31enne del luogo. 

In particolare l’uomo è stato sorpreso dai militari del Comune aeroportuale mentre, in evidente stato di ebbrezza, aveva aggredito la donna, ingiuriandola e minacciandola di morte.

Alla luce di quanto accaduto, puntualmente relazionato dai Carabinieri, il magistrato ha deciso di aggravare la misura, con quella degli arresti domiciliari, poiché evidentemente insufficiente quella precedente.

Sempre i carabinieri della Compagnia di Ostia, hanno denunciato per furto, una donna 56enne domiciliata a Nuova Ostia, che è stata sorpresa nella notte ad asportare oggetti da un esercizio commerciale, all’interno del quale si era introdotta mediante l’effrazione di una delle vetrine. 

La refurtiva, interamente recuperata, è stata restituita al legittimo proprietario, mentre la malfattrice, è stata bloccata da i militari e anche sanzionata per avere infranto l’;attuale normativa emergenziale.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Già gravato da divieto di avvicinamento torna alla carica e minaccia di morte l’ex compagna

RomaToday è in caricamento