Cronaca

Pretende più soldi per un lavoro, poi lo minaccia con la benzina: "Te do foco e scateno l'inferno"

Denunciato un imprenditore edile di 62 anni

La bottiglia con la benzina usata per le minacce

Avevano pattuito un prezzo per dei lavori da eseguire in un appartamento della vittima a Velletri, ai Castelli Romani ma, quando la ristrutturazione è terminata, l’imprenditore edile ha preteso un compenso più alto per delle migliorie apportate ma non concordate con il proprietario. 

Quando quest’ultimo si è rifiutato di pagare la cifra in esubero rispetto al preventivo iniziale, il 62enne si è presentato davanti al suo garage e, poggiata a terra una bottiglia contenente liquido infiammabile, lo ha minacciato pronunciando testuali parole: "Se entro stasera non mi dai tutti i soldi...la vedi questa qua? E' benzina...te do foco e scateno l'inferno". A quel punto l’uomo, terrorizzato, è andato negli uffici della Polizia di Stato per sporgere querela.

Da ulteriori accertamenti gli investigatori del commissariato Velletri, diretto da Luca De Bellis, hanno scoperto che l’imprenditore aveva una carabina ad aria compressa e così sono andati a casa sua per denunciarlo per tentata estorsione e sequestrargli, a scopo precauzionale, l’arma. 

Minacce ristrutturazione Velletri 2-2


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pretende più soldi per un lavoro, poi lo minaccia con la benzina: "Te do foco e scateno l'inferno"

RomaToday è in caricamento