Cronaca

Armato di ascia danneggia la porta dietro la quale si era rifugiata la moglie, arrestato

Le violenze nel Comune di Sant'Angelo Romano. Il 38enne è stato poi fermato ed arrestato dai carabinieri di Tivoli

Armato di ascia ha danneggiato la porta d'ingresso dell'abitazione dentro la quale si era nascosta la moglie. E' accaduto a Sant'Angelo Romano, Comune della provincia romana, dove i carabinieri dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia di Tivoli, sotto l’egida della locale Procura della Repubblica, hanno arrestato un uomo di 38 anni, del posto, resosi responsabile di maltrattamenti e minacce ai danni della moglie. 

ARMATO DI ASCIA - L’uomo, in pieno stato d'ira, dopo aver minacciato ed aggredito la donna  ha danneggiato la porta d'ingresso dell'abitazione con un'ascia che i militari intervenuti hanno rinvenuto e sequestrato, unitamente ad un coltello. L’esagitato uomo, che ha opposto resistenza anche ai Carabinieri, dopo essersi calmato, su disposizione della Procura della Repubblica di Tivoli, è stato associato  presso il carcere di Roma Rebibbia, in attesa della convalida. 

MARITO VIOLENTO - La vittima, invece, rassicurata dai militari dell’Arma, stanca dei continui maltrattamenti subiti, ha trovato la forza  di denunciare il marito violento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armato di ascia danneggia la porta dietro la quale si era rifugiata la moglie, arrestato

RomaToday è in caricamento