"Rimettiti con me o ti faccio licenziare": stalker recidivo in manette

Cinque mesi di minacce e percosse, degenerate nei giorni di Natale in vera e propria persecuzione. Ieri l'arresto in zona Vescovio

Un amore malato, fatto di percosse, minacce, pedinamenti e aggressioni. Una storia degenerata nel corso dei mesi e che durante questi giorni di Natale ha vissuto il suo apice. Vittima una 28enne romana, finita nelle mire di un ex diventato di fatto uno stalker. Lui, un romano di 43 anni, è stato arrestato nella giornata di ieri. Dovrà rispondere del reato di atti persecutori-

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cinque mesi fa, la vittima a seguito delle percosse ricevute dal suo compagno, è dovuta ricorrere alle cure dei sanitari. Dimessa dall’ospedale con una prognosi di circa un mese, la ragazza  lo ha denunciato alla Polizia. Pentito del gesto, l’uomo le ha chiesto scusa ed è stato “perdonato” dalla donna  e i due sono  tornati insieme ma ben presto le  violenze, gli atteggiamenti ossessivi e le continue  scenate di gelosia di lui,  hanno spinto la 23enne  ad  interrompere definitivamente  il  rapporto sentimentale.

Già il 23 dicembre, giorno successivo alla fine della storia, l’uomo ha iniziato a perseguitarla; prima mandandole dei messaggi  sul sito di un famoso social network con cui la minacciava di metterla in cattiva luce con il suo datore di lavoro,  e poi passando per le vie di fatto aspettandola in strada e aggredendola. In questa occasione inoltre, per impedirle di chiedere aiuto le ha anche tolto il telefonino cellulare. Non soddisfatto, la sera stessa si è presentato a casa dei parenti di lei danneggiando la porta di ingresso dell’abitazione, motivo per il quale, a seguito dell’intervento degli agenti della Polizia di Stato, è stato anche denunciato e diffidato dall’avvicinarsi alla ragazza.

Ma anche questo ultimo provvedimento non ha dato i frutti sperati. Ieri pomeriggio infatti, intorno alle 17,30, l’uomo si è presentato direttamente sul posto di lavoro della sua ex, un negozio per signore in zona Vescovio, minacciandola nuovamente di metterla in cattiva luce con la titolare, per farla licenziare, se non fosse tornata con lui.

Questa volta però, il tempestivo intervento degli agenti del Commissariato di zona, giunti sul posto a seguito della segnalazione fatta al 113  da alcuni passanti che hanno assistito alla scena, ha consentito ai poliziotti di bloccare l’uomo che, identificato per A.W., romano di 43 anni, è stato accompagnato in ufficio e poi arrestato. Messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria dovrà rispondere del reato di atti persecutori (stalking).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Apre il centro commerciale Maximo, mancano le opere per il quartiere. Le spiegazioni dell'azienda

  • Coronavirus, a Roma città 108 nuovi casi da Covid19. Focolaio in una RSA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento