rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Torre Angela / Via Aspertini Amico

Tor Bella Monaca: ai domiciliari aggredisce con un coltello un carabiniere

L'uomo, sottoposto alla restrizione nella sua abitazione di via Aspertini, ha rifiutato il controllo per poi lanciare oggetti ai militari dal balcone di casa

Ha prima rifiutato di aprire la porta, poi, preso da un raptus si è affacciato al balcone lanciando oggetti contro i carabinieri e minacciandoli brandendo un coltello. Protagonista in negativo un 33enne originario della provincia di Napoli, sottoposto agli arresti domiciliari, è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Frascati per averli aggrediti, questa notte, durante un controllo.

DOMICILIARI IN VIA ASPERTINI - L’episodio è accaduto in via Amico Aspertini, zona Tor Bella Monaca, dove i Carabinieri  si erano recati per controllare il detenuto ai domiciliari e verificarne la regolare permanenza in casa. Quando i Carabinieri gli hanno citofonato, il 33enne improvvisamente si è affacciato dal balcone, armato di un coltello da cucina, ed ha iniziato a lanciare oggetti di ogni tipo in direzione dei Carabinieri di pattuglia rifiutandosi di aprire la porta e barricandosi nella propria abitazione.

AGGRESSIONE COL COLTELLO - Dopo un’ora e mezza di mediazione, il detenuto ai domiciliari, in evidente stato di alterazione psicofisica, ha finalmente aperto la porta ai due Carabinieri aggredendoli con il coltello. Dopo una breve colluttazione però è stato disarmato ed ammanettato. Accusato di resistenza e minaccia aggravata a Pubblico Ufficiale, l’arrestato è stato accompagnato in caserma in attesa del rito per direttissima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tor Bella Monaca: ai domiciliari aggredisce con un coltello un carabiniere

RomaToday è in caricamento