Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chi è Michele Caruso da Colli Aniene, il Paolini delle radio romane smascherato dalla Sciarelli

Michele Caruso è una celebrità nelle radio romane, un 'fanatico' che interviene e commenta le partite di Roma e Lazio. Già nel 2015 era intervenuto a Chi l'ha visto?

 

"Se continui a telefonare ti denuncio, la devi piantare, fatti curare". Così  Federica Sciarelli, conduttrice di 'Chi l'ha visto?', ha smascherato Michele Caruso, un 'disturbatore' radiofonico, che chiama spesso le trasmissioni tv e radio, molto conosciuto nel mondo romano. 

Michele Caruso da Colli Aniene, come lui stesso si ama definire, è una celebrità dell'etere romano, delle cui telefonate è protagonista indiscusso. Di solito interviene per commentare partite e notizie su Roma e Lazio. Da Radio Radio e Radio Sei, passando per Centro Suono Sport e Tele Radio Stereo.

Poi le chiamate a 'Chi l'ha visto?'. La prima nel maggio del 2015. Il caso è quello di Domenico Maurantonio, lo studente morto in gita a Milano. Più tardi si è scoperto che si trattava soltanto di un mitomane. Durante la puntata è arrivata una telefonata agghiacciante. I telespettatori della trasmissione hanno subito riconosciuto la voce e allarmato la redazione.

Federica Sciarelli capisce che c'è qualcosa che non va. Rimbalza Caruso alla redazione per le "verifiche" e chiude la telefonata. Poi ieri il bis. La conduttrice era si stava occupando del caso di Emanuele Morganti, il ragazzo 20enne picchiato fuori da un locale ad Alatri, morto dopo due giorni di agonia, quando arriva la telefonata.

 "Pronto, buonasera dottoressa Sciarelli, vorrei depositare una mia testimonianza sul caso di Alatri" ha esordito l'uomo, spiegando di voler rimanere anonimo.

Sciarelli, però, l'ha subito riconosciuto. Si tratta di Michele Caruso, un 'disturbatore' radiofonico, che chiama spesso le trasmissioni in diretta: "Senti, scusa, tu sei Michele Caruso? - ha sbottato Sciarelli, perdendo le staffe - Se sei Michele Caruso sono fatti tuoi, perché adesso ti denuncio io. Se continui a telefonare ti denuncio, la devi piantare, fatti curare".

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento