menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'hashish sequestrato dai carabinieri in via Soncino

L'hashish sequestrato dai carabinieri in via Soncino

Pronti a vendere mezzo chilo di hashish, la trattativa interrotta dai carabinieri

Due le persone arrestate dai militari dell’Arma in via Soncino

Si erano incontrati in via Soncino, zona Mazzalupetta-Selva Candida, dove avevano intavolato una trattativa sulla cessione di 5 panetti di hashish del peso complessivo di oltre 500 gr, pensando di essere lontani da occhi indiscreti ma i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno bruscamente interrotto il negoziato.

A finire in manette con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti sono stati due romani di 42 e 48 anni, entrambi con precedenti specifici, sorpresi proprio mentre stava avvenendo lo scambio droga-soldi.

Le successive perquisizioni, scattate anche nelle rispettive abitazioni dei fermati, hanno consentito di sequestrare anche 8 gr. di marijuana e 1.500 euro in contanti, trovati in possesso del 43enne, e di 8 gr. di hashish e 1.055 euro nella disponibilità del 48enne.

I due sono stati posti agli arresti domiciliari.

Nei confronti dei due arrestati, inoltre, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno fatto scattare le sanzioni previste per la violazione delle disposizioni urgenti in materia di contenimento della diffusione del Covid-19, essendosi allontanati dai rispettivi domicili in assenza di una delle cause giustificative. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento