Cronaca

Metro A: stazione San Giovanni chiusa due ore per un principio di incendio

E' l'assessore alla mobilità Stefano Esposito a rilanciare la notizia. Viaggiatori segnalano forte puzza di bruciato anche nelle altre stazioni

Un principio di incendio in una cabina elettrica dell'Acea ha creato apprensione fra i passeggeri in transito con la metro alla stazione San Giovanni. L'allerta al 115 alle 15:20 quando è stato segnalato del fumo provenire da una cabina di servizio della fermata della Linea A della metropolitana. A scopo precauzionale è stata per questo sospesa la fermata alla stazione interessata dal prinicipio di rogo, con i treni che non hanno però interrotto le loro corse. Sul posto due squadre dei vigili del fuoco ed il funzionario di guardia. Per "verifica tecnica" sono poi state chiuse anche le fermate Manzoni e Re di Roma

STAZIONI RIAPERTE - Le stazioni Manzoni e Re di Roma sono state riaperte al pubblco poco dopo le 17:00, mentre quella di San Giovanni è tornata alla normalità intorno alle 17:40. 

TWETT DI ESPOSITO - La notizia è stata resa nota anche dall'assessore alla Mobilità del Comune di Roma Stefano Esposito che tramite twitter ha cinguettato: "Stazione San Giovanni chiusa causa principio incendio proveniente da cabina alimentazione cantiere linea C. Pompieri al lavoro".  

PUZZA DI BRUCIATO - La notizia confermata da InfoAtac e dai vigil del fuoco, con l'azienda dei trasporti romana che ha indicato la sospensione scrivendo:  "Stazione San Giovanni chiusa per verifiche tecniche".  Alcuni viaggiatori hanno testimoniato la presenza di una forte puzza di bruciato nelle altre stazioni. 

LA NOTA DI ATAC - A fornire una spiegazione di quanto accaduto Atac: "Anche la stazione San Giovanni della metro A è stata riaperta dopo quella di Manzoni e Re di Roma. Le stazioni erano state chiuse per effettuare verifiche tecniche a seguito di un principio di incendio che si era sviluppato in alcuni locali non aperti al pubblico nella stazione San Giovanni di pertinenza di un'area di cantiere su cui Atac non ha alcuna responsabilità. Per tutta la durata della chiusura il servizio viaggiatori è stato sempre regolare: i treni infatti hanno attraversato le stazioni chiuse senza fermarsi. Atac, dopo aver allertato i vigili del fuoco per gli interventi di rito, ha inviato personale dell'assistenza clienti, per far defluire i viaggiatori evacuati dalle stazioni verso le fermate di bus e metro più vicine, e ha attivato un servizio di sostitutivo dei bus nel tratto Termini-Ponte Lungo. Atac ringrazia il proprio personale e si scusa per il disagio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metro A: stazione San Giovanni chiusa due ore per un principio di incendio

RomaToday è in caricamento