Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Meno poteri ai “vigilini”. Da oggi, multe solo sulle strisce blu

Meno poteri ai "vigilini". La Cassazione ha stabilito che gli ausiliari del traffico possano punire solo le violazioni sulla strisce blu

C'è soddisfazione nel primo commento del segretario romano dell'Italia dei Valori Roberto Soldà, in riferimento alla sentenza della Corte di Cassazione che stabilisce che gli ausiliari del traffico possono sanzionare soltanto le violazioni che avvengono nelle aree contrassegnate dalle strisce blu. Si tratta di fatto di una limitazione dei poteri dei cosiddetti «vigilini».

"Credo sia opportuno - argomenta Soldà - regolamentare i poteri e le competenze tra vigili urbani, ausiliari del traffico e altre autorità preposte al controllo stradale, in modo tale da specificare nettamente i compiti di ognuno, anche nei loro interessi".

"Del resto - conclude provocatoriamente il segretario dipietrista - l'ausiliare del traffico che eleva multe oltre le sue competenze viene pagato per il suo servizio dalla collettività; così il cittadino punito con la contravvenzione irregolare paga due volte, oppure è costretto a inutili ricorsi al Giudice di Pace che in termini economici pesano nuovamente sulle casse pubbliche".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meno poteri ai “vigilini”. Da oggi, multe solo sulle strisce blu

RomaToday è in caricamento