rotate-mobile
Cronaca

Un medico è stato aggredito all'ospedale Sant'Andrea di Roma

La denuncia arriva dal sindacato. Non è la prima volta che un medico o un infermiere viene aggredito al Sant'Andrea

Un medico è stato aggredito all'ospedale Sant'Andrea di Roma. A darne notizia è il sindacato dei medici Federazione Cimo-Fesmed. "Ancora un episodio di violenza ai danni di un collega, schiaffeggiato e colpito da una borsa mentre tutto il personale infermieristico e ausiliario presente veniva pesantemente insultato. Violenza che ha causato danni anche alle strumentazioni mediche presenti nel luogo dell'aggressione, che è stata scatenata dalla comunicazione del decesso di un parente degli aggressori. Il medico aggredito è stato assistito dal personale del pronto soccorso del Sant'Andrea e ha denunciato gli aggressori", si legge in una nota. 

Il sindacato dei medici Federazione Cimo-Fesmed (cui aderiscono le sigle Anpo, Ascoti, Cimo, Cimop e Fesmed) esprime solidarietà al personale sanitario vittima dell'aggressione: "Chi si prende cura della salute dei cittadini deve essere protetto: le Istituzioni e le Aziende devono fare in modo che quanto accade ormai quasi quotidianamente negli ospedali italiani non accada più. Si tratta senz'altro di un problema di ordine pubblico, ma anche di tipo culturale: chi aggredisce, insulta o minaccia un medico, deve capire che mette a rischio il diritto alla salute di tutti".

Non è la prima volta che accade. L'ultimo episodio lo scorso 12 dicembre. Prima ancora un episodio del 18 ottobre scorso in cui un'infermiera ha subito un tentativo di strangolamento sempre in pronto soccorso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un medico è stato aggredito all'ospedale Sant'Andrea di Roma

RomaToday è in caricamento