Cronaca

Medici sospesi all'Umberto I, Fp Cgil : "I dirigenti non possono pagare per problemi organizzativi"

Il segretario nazionale della Fp Cgil Medici Massimo Cozza contro il provvedimento che ha sospeso per 90 giorni due dirigenti medici

Il sindacato Fp-Cgil Medici si schiera contro la decisione di sospendere due dirigenti medici riguardo al grave fatto che ha visto una donna in coma rimanere al Pronto Soccorso legata a una barella.

"I dirigenti non possono pagare per problemi organizzativi e per i tagli di cui sono spesso loro stessi vittime. Il medico che viola gli obblighi di comportamento va sottoposto a procerdimento disciplinare anche con la possibilità di sospensione cautelare" afferma Massimo Cozza, segretario nazionale di Fp-Cgil Medici. Stefano Mele, segretario provinciale e regionale di Fp-Cgil Medici prosegue : "Valuteremo la sospensione nella sua legittimità, ma rischia di apparire come un provvedimento con il quale si vogliono coprire altre responsabilità".

Massimo Cozza poi conclude: "E' sorprendente che i tanti medici e infermieri precari non siano presenti tra le 12 criticità rilevate dagli ispettori inviati ieri dal ministro della salute Balduzzi al policlinico I".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medici sospesi all'Umberto I, Fp Cgil : "I dirigenti non possono pagare per problemi organizzativi"

RomaToday è in caricamento