menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assembramenti, confermato il "modello Roma" per il week end: oggi la decisione su maxi store e mercati all'aperto

Ufficialmente una disposizione sarà comunicata oggi dalla Regione Lazio, ma trapela la volontà di decidere in base al numero dei contagi e al livello di trasmissione del virus

Si va verso la riapertura dei maxi store e dei mercati all'aperto in questo weekend a Roma. Ufficialmente una disposizione sarà comunicata oggi dalla Regione Lazio, ma trapela la volontà di riaprire pur sempre in base al numero dei contagi e al livello di trasmissione del virus: ieri, per esempio a Roma, i nuovi casi erano ancora sotto quota 900, mentre l'indice nel Lazio Rt viaggia sotto l'1, considerato come valore d'allerta da non superare.

Una eventualità discussa ieri durante il Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza in Prefettura, con il Prefetto Matteo Piantedosi che ha ribadito di voler continuare ad applicare in città il cosiddetto 'modello Roma' con i "check point" che saranno confermati in piazza del Popolo, piazza di Spagna, Largo Goldoni e Largo Chigi: qualora le vie principali superassero la 'soglia di saturazione', il transito delle persone verrà distribuito in maniera omogenea sulle vie adiacenti anche attraverso le transenne.

Sarà dunque replicato anche questo fine settimana il dispositivo contro gli assembramenti nelle vie dello shopping pre-natalizio. Oltre alle strade del centro storico, nel prossimo weekend le forze dell'ordine controlleranno anche le zone dell'Eur, di Trastevere, del Pincio e delle metropolitane per i fatti relativi alla mega rissa di sabato scorso.

In campo, in questo fine settimana, ci saranno oltre mille donne e uomini delle forze dell'ordine. Su come verranno dislocati, la palla oggi passa al Questore Carmine Esposito che attende di conoscere dalla Regione Lazio, appunto, l'esito sulla proroga o meno della chiusura di maxi store e mercati all'aperto. 

La Pisana (ieri il governatore Nicola Zingaretti ha annunciato la discesa del Rt sotto a 1 nel Lazio) oggi scioglierà le riserve sui grandi negozi come Ikea, Rinascente, Decatlhon e Coin e sui mercati come quello di Porta Portese. La Regione, ieri, si è riservata altre 24 ore per scegliere.

Nel caso di una riapertura (possibile), la Prefettura assicura che ci saranno "puntuali controlli anti assembramento" con la polizia locale di Roma Capitale che ci occuperà di monitorare con attenzione le situazioni dentro e fuori i mercati all'aperto. 

Non solo. Tramite la Regione, infatti, il Prefetto chiederà agli esercenti dei maxi store di rafforzare le misure per mantenere il contingentamento. Insomma, il piano B è pronto.

L'ultima parola, però, è della Pisana, dove l'assessore alla Salute, Alessio D'Amato, continua tutti a invitare alla moderazione invocando "misure restrittive necessarie almeno per altri tre mesi". 

Parole che nei giorni scorsi hanno sollevato una bufera di polemiche, tanto da costringere la stessa Regione Lazio a spiegare e chiarire che non vi è nessun provvedimento, a ora, che vada in una direzione simile. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento