Cronaca Bologna / Via Reggio Calabria

Esplosione hotel a piazza Bologna: morto in ospedale giovane operaio rimasto ferito

Il 26enne di Ariccia è deceduto al Policlinico Gemelli dove era ricoverato dallo scorso 3 di luglio

Non ce l'ha fatta Matteo Fratarcangeli, il giovane operaio dei Castelli Romani rimasto ferito in seguito all'esplosione di una caldaia avvenuta lo scorso 3 luglio all'Hotel Mercure, nella zona di Piazza Bologna. Ventisei anni, residente ad Ariccia, il giovane è deceduto al Policlinico Universitario Agostino Gemelli. 

Il giovane rimase ferito assieme al padre e ad un dipendente mentre erano impegnati in alcuni lavori di manutenzione ordinaria di una caldaia della struttura ricettiva di via Reggio Calabria. 

VIDEO | La fuga di gas e l'esplosione: il racconto dei testimoni 

Trasferito dall'ospedale San Giovanni Addolorata al Policlinico Gemelli, Matteo Fratarcangeli non ce l'ha fatta.

Molto conosciuto nell'area dei Castelli Romani a ricordarlo è stata la palestra Matrix di Genzano: "Non ci sono mai parole quando un ragazzo vola via. Il tuo sorriso la tua allegria non la dimenticheremo mai Matteo Fratarcangeli resterai sempre nei nostri cuori  Le nostre più Sentite condoglianze a tutta la famiglia nostri cari amici da tutto il Matrix". 

Matrix SSD cordoglio-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplosione hotel a piazza Bologna: morto in ospedale giovane operaio rimasto ferito

RomaToday è in caricamento