rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca

Incidente a Vallelunga, il motociclista romano Massimo Bottari muore durante le prove nel circuito

Il motociclista romano della Garbatella, 61 anni, è morto domenica pomeriggio

Massimo Bottari, motociclista romano di 61 anni, è morto ieri sul circuito di Vallelunga. La tragedia nel pomeriggio di domenica 9 giugno, mentre Bottari stava svolgendo alcune prove sulla pista. Per cause ancora in corso di accertamento il centauro ha perso il controllo del veicolo cadendo rovinosamente sull’asfalto. Sembra che in quel momento fosse da solo in quel punto della pista, durante delle prove libere. 

Subito soccorso dal personale del 118 presente e trasportato in ospedale in codice rosso al Sant'Andrea, il 61enne è deceduto poco. Sul caso indagano ora i carabinieri della stazione di Campagnano e della compagnia Cassia intervenuti per ricostruire la dinamica dell'incidente e ascoltare i responsabili del circuito. Al momento non si esclude nulla, nemmeno un malore.

Chi era Massimo Bottari

Della Garbatella, Bottari era molto conosciuto anche perché faceva parte del Motoclub Rosmas, la federazione motociclistica italiana che promuove lo sport sulle due ruote. Saputa la notizia in tanti hanno invaso la pagina social di Bottari, ex studente dell'Itis Giuseppe Armellini di San Paolo. 

"Non ci sono parole, ci salutavamo sempre nel paddock alle gare. Ogni tanto si chiacchierava avevi sempre il sostegno di tua moglie che ti seguiva sempre, sei sempre stato una gran persona gentile educata e grandissimo appassionato e pilota", il messaggio di Max. Alessandro posta alcune foto e scrive: "La notte è passata ma purtroppo non è stato un brutto sogno. Ripercorrere i ricordi della nostra conoscenza avvalora la tua persona, la tua famiglia, voglio ricordarti sempre pronto ad aiutare, ad accettare consigli prima e a essere in grado di darne dopo". 

"Eri una pietra miliare lì a Vallelunga", aggiunge Mirko e ancora Salvatore: "Una tragedia come quella di oggi ci porta via un pilota, un appassionato ma soprattutto una grandissima persona. Mancherà la tua presenza ma soprattutto le lunghe chiacchierate nei posti più improbabili". Sono alcuni delle decine dei massaggi sui social.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente a Vallelunga, il motociclista romano Massimo Bottari muore durante le prove nel circuito

RomaToday è in caricamento