Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

"Non mettiamo la mascherina", aggressioni durante i controlli anti Covid: tensioni a Ponte Milvio e Trastevere

Due agenti in ospedale e minacce ai fotoreporter a Ponte Milvio mentre a Trastevere un uomo ha minacciato i militari

Foto Ansa

La serata con gli amici, il senso di branco, qualche bicchiere di troppo e i controlli che, a qualcuno, non vanno a genio. Una miscela che nelle zone della movida di Roma sta provocando qualche malumore tra i giovani che, in alcuni casi, hanno anche aggredito le forze dell'ordine. Nelle ultime ore sono due i casi in particolare che si sono verificati. 

Il primo in ordine di tempo nella notte tra venerdì e sabato. Qui una pattuglia di vigili urbani è stata aggredita a Ponte Milvio da un gruppo di giovani che si è rifiutato di indossare le mascherine. Alla fine tre giovani tra i 20 e i 25 anni sono stati denunciati. Due agenti, un uomo e una donna, sono finiti in ospedale per farsi medicare.

Vigili aggrediti a Ponte Milvio    

Un fatto avvenuto proprio mentre il altre zone di Roma altri agenti stavano sanzionando chi non rispettava l'ultima ordinanza del ministero della Salute del 16 agosto scorso che impone di proteggersi con la mascherina dalle 18 alle 6 del mattino nei luoghi affollati.

I tre ragazzi denunciati erano insieme con due amici poco dopo mezzanotte. Il gruppo aveva iniziato a insultare e minacciare alcuni fotoreporter che erano a Ponte Milvio per documentare la serata.

I vigili si sono frapposti per sedare gli animi, quindi hanno intimato ai ragazzi assembrati di mettere la mascherina così come da legge e lì è scattata l'aggressione fisica: due agenti, un uomo e una donna, sono rimasti feriti con contusioni guaribili in 3 e 7 giorni. 

Carabinieri aggrediti a Trastevere

Episodio analogo a Trastevere dove due uomini, esortati da una pattuglia di carabinieri a indossare le mascherine durante la loro passeggiata in piazza Santa Maria in Trastevere in quel momento piena di persone, hanno iniziato a dare in escandescenze: uno in particolare ha inveito, offeso e minacciato i militari che, a quel punto, hanno portato i due amici in caserma. 

Per entrambi è scattata la sanzione di 400 euro a testa per la violazione delle norme anti-Covid, mentre il più esagitato, un romano di 50 anni pregiudicato, è stato anche denunciato a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità.

Tre locali multati a Trastevere

I controlli dei Carabinieri alla movida (3)-2

Controlli a San Lorenzo e Pigneto

A San Lorenzo e Pigneto, invece, una task force composta da 20 militari delle Compagnie Carabinieri Roma piazza Dante, Roma Casilina, Roma Montesacro, Roma San Pietro e Roma Trionfale hanno passato al setaccio i vicoli dei quartieri simbolo della movida.

Non sono state evidenziate irregolarità sul fronte delle norme anti-Covid, ma in due esercizi commerciali gestiti da cittadini del Bangladesh di via dei Sardi e largo degli Osci, i Carabinieri hanno punito le violazioni al regolamento di Polizia Urbana del Comune di Roma. 

In particolare, sono state elevate sanzioni amministrative per un totale di 9.500 euro, per la somministrazione di bevande alcoliche, anche da asporto, fuori dall'orario consentito e per la mancata esposizione della tabella con i prezzi dei prodotti destinati alla somministrazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non mettiamo la mascherina", aggressioni durante i controlli anti Covid: tensioni a Ponte Milvio e Trastevere

RomaToday è in caricamento