menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Non toccarla più": padre accoltella marito della figlia

Il ferito, un 38enne, è stato trasportato con urgenza in ospedale. L'aggressore, invece, è stato arrestato per tentato omicidio

Finisce nel sangue una lite in famiglia avvenuta a Marino, comune dei Castelli Romani. Nel tardo pomeriggio del 6 giugno, un uomo per difendere la figlia ha accoltellato il genero. Sul posto, oltre il personale medico, anche i carabinieri che hanno arrestato l'aggressore con l'accusa di tentato omicidio.

Lite in famiglia: per difendere la figlia accoltella genero

I fatti si sono consumati tra le mura domestiche, intorno alle 18:30. Secondo la ricostruzione dei militari dell'Arma, tutto sarebbe iniziato dopo una lite tra marito e moglie, con un 38enne moldavo che, al culmine di una discussione, avrebbe picchiato la compagna.

La donna, in lacrime, ha così chiesto aiuto al padre, 56enne moldavo, che accecato dalla rabbia, ha agito: prima ha preso un coltello da cucina di 30 centimetri e poi ha aggredito il genero accoltellandolo al petto e al polso

Uomo arrestato per tentato omicidio

I familiari, allarmati, hanno quindi chiamato il Numero Unico per le Emergenze. Sul posto il 118, che ha subito portato il 38enne ferito all'ospedale Gemelli in codice rosso, e i carabinieri che, ricostruita la vicenda, hanno arrestato il suocero 56enne per tentato omicidio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento