Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Baby boss dello spaccio a Monte Compatri: in casa tre chili di marijuana

Il giovane 20enne era seguito da tempo dai carabinieri. La droga trovata nella sua abitazione ai Monti Prenestini

La marijuana rinvenuta dai carabinieri

Venti anni ma già attivo nello spaccio all'ingrosso di droga. A mettere fine alla veloce carriera di un giovane romeno di 20 anni i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Palestrina, dopo un'attività di contrasto ad un locale canale di spaccio di droga. Il pusher è stato individuato ed arrestato a Montecompatri, dove è residente, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

BABY BOSS - Nonostante la sua giovane età, il ragazzo, da molti anni in Italia insieme alla sua famiglia di origine, era a capo di una fiorente attività spaccio nella quale era abituato a movimentare da solo grossi quantitativi di sostanza stupefacente. Il pusher, i cui movimenti erano da tempo seguiti attentamente dai Carabinieri del Nucleo Operativo di Palestrina che avevano subodorato la sua illecita attività, all'esito di un controllo nella sua abitazione, è stato scoperto con 3 chili di marijuana, bilancini di precisione, denaro contante e materiale da confezionamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baby boss dello spaccio a Monte Compatri: in casa tre chili di marijuana

RomaToday è in caricamento