Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Ostia / Via delle Azzorre

Marijuana nell’orto ed in pineta: sequestrate piantagioni ad Ostia e Valmontone

Una terza piantagione trovata dai carabinieri a Genazzano. Nei guai due minorenni, e tre uomini, fra i quali padre e figlio

Settembre mese del raccolto per le piantagioni di marijuana outdoor. Lo sanno bene le forze dell’ordine che in questo periodo hanno intensificato i controlli atti a smascherare le coltivazioni della pianta proibita. Sono tre quelle scoperte da carabinieri, polizia e guardia forestale nelle ultime 24 ore a Genazzano, Ostia e Valmontone.

MARIJUANA VICINO I POMODORI - In particolare a Valmontone i militari dell’Arma della Compagnia di Colleffero hanno arrestato un italiano, di 56 anni, e il figlio, di 24 anni, trovati in possesso di 5 piante di canapa indiana, alte quasi due metri, all’interno del loro giardino. Già da alcuni giorni, i Carabinieri di Valmontone e di Labico avevano localizzato una “piazza” di spaccio nel comune di Valmontone, e grazie ad alcuni controlli svolti, gli investigatori dell’Arma hanno individuato alcuni giovani sospetti.

ABITAZIONE ISOLATA - Nello specificio, è stato identificato un 24enne di Artena, che vive con il padre in un’abitazione isolata, tra Valmontone e Artena. E’ proprio nel retrostante giardino della loro abitazione, che i militari hanno scoperto una vera e propria piantagione di canapa indiana: precisamente vi erano cinque piante alte più di due metri in piena infiorescenza, ben occultate tra numerose piante di pomodoro. Al momento dell’irruzione dei Carabinieri all’interno della casa, il 56enne è stato subito fermato, mentre il giovane tentava la fuga arrampicandosi sul tetto dell’abitazione. Tuttavia, il ragazzo veniva bloccato e ammanettato.

VALORE SUL MERCATO - Dall’analisi delle piante sequestrate è emerso che si sarebbero potute ricavare circa 5.000 dosi di stupefacente, che immesse nell’illecito mercato locale avrebbero fruttato 30.000 euro. L’arresto dei due “coltivatori” è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria di Velletri, e durante l’udienza il padre è stato condannato a una pena di anni 1 e 10 mesi di reclusione e alla multa di 800 euro, mentre il figlio rinviato a giudizio. Entrambi sono stati sottoposti all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

PINETA DI OSTIA - Stessa scena anche nella Pineta Acqua Rossa ad Ostia dove a trovare due minorenni ad accudire la marijuana sono stati polizia e guardia forestale. Le indagini dopo la scoperta di due piante di marijuana alte circa 1 metro e 70 e di oggetti per la loro coltivazione nel bosco della pineta licenze. 

PROPRIETARI DELLE PIANTE - Dopo vari appostamenti effettuati congiuntamente da personale appartenente ai due “corpi”, nel tardo pomeriggio di venerdì due ragazzi sono stati beccati mentre accudivano amorevolmente le due piante annaffiandole con dei contenitori di plastica. I due minorenni, che hanno subito collaborato con le forze dell’ordine, non hanno alcun precedente ed hanno candidamente ammesso di essersi voluti cimentare nella coltivazione della marijunana. Denunciati in stato di libertà dai poliziotti del commissariato di Ostia e dagli agenti del Corpo Forestale di Ostia, sono stati accompagnati a casa ed affidati ai loro rispettivi genitori.

MARIJUANA A GENAZZANO - Un ultimo sequestro lo hanno poi effettuato i Carabinieri dell’Aliquota operativa della Compagnia di Palestrina che hanno arrestato un italiano di 41 anni, già noto alle forze dell’ordine, di Cave, ma residente a Genazzano, con l’accusa di coltivazione di sostanza stupefacenti del tipo Marijuana. 

FERMATO AL BAR - I Carabinieri già da diverso tempo stavano controllando costantemente i suoi spostamenti e le frequentazioni. Ieri hanno deciso di bloccarlo nei pressi di un bar. Nel corso della perquisizione personale e domiciliare i militari hanno rinvenuto nell’abitazione dell’uomo, numerose piante di marijuana con infiorescenze, dell’altezza variabile dai due ai tre metri. L’uomo è stato ammanettato e condotto in caserma, le piante sono state sequestrate. In serata il 41enne, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato condotto presso la Casa Circondariale di Roma Rebibbia in attesa del processo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marijuana nell’orto ed in pineta: sequestrate piantagioni ad Ostia e Valmontone

RomaToday è in caricamento