Tor San Lorenzo: 40 piante di marijuana alte 3 metri nell'orto del 70enne

La coltivazione trovata dai carabinieri ben occultata nel terreno del pensionato. L'uomo si è giustificato dicendo di percepire una pensione modesta

Parte della marijuana sequestrata dai carabinieri

Si è giustificato dicendo di percepire una pensione modesta e di aver pensato pertanto, di arrotondarla con un particolare tipo di commercio. Peccato che il business riguardasse la marijuana che coltivava nel proprio orto a Marina di Tor San Lorenzo, nel comune di Ardea. Per questo i carabinieri  del Nucleo Operativo della Compagnia di Anzio in collaborazione con il raggruppamento elicotteri dei Carabinieri di Pratica di Mare a conclusione di un’articolata attività di sorvolo, osservazione, pedinamento e controllo hanno arrestato un pensionato 70enne, già conosciuto alle forze dell’ordine, con l’accusa di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

PIANTE DA TRE METRI - I militari del Raggruppamento elicotteri impegnati in attività ricognitiva sulla zona di Marina di Tor San Lorenzo, hanno notato una coltivazione di marijuana  ben occultata dagli ortaggi e da altre piante presenti in un terreno agricolo, non lontano dal mare. Una volta individuata l’area, attraverso la tradizionale attività informativa ed investigativa è stato identificato il proprietario del terreno avendo modo di appurare che lo stesso, residente in Pomezia, in orario serale era solito spostarsi presso l’area interessata per irrigare i vari ortaggi, ma soprattutto le piante di marijuana. I militari avuta certezza della sua presenza hanno effettuato il blitz nel campo proprio mentre l’anziano era intento ad annaffiare la rigogliosa piantagione, ed hanno così sequestrato ben 40 piante di marijuana dell’altezza anche di 3 metri e mezzo e per un peso complessivo di circa 30 chili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

MODESTA PENSIONE - Alcune delle piante sequestrate erano già state disposte per l’essiccazione all’interno di un capannone, attiguo al casolare. L’uomo si è giustificato dicendo di percepire una pensione modesta e di aver pensato pertanto, di arrotondarla con la vendita dello stupefacente. Accompagnato in caserma, successivamente è stato condotto presso la casa circondariale di Velletri a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento