Trevignano: fratelli fabbri con l'hobby per la marijuana, trovate 60 piante

Trovati anche 100 grammi di 'erba' già pronta per la vendita. In manette due uomini di 36 e 38 anni

La marijuana sequestrata dai carabinieri a Trevignano Romano

Fabbri di professione nella vita di tutti i giorni con una passione in comune: la marijuana. A scoprire una piantagione di 'erba' nell'abitazione di due fratelli di Trevignano Romano i carabinieri della Compagnia di Bracciano che li hanno arrestati in flagranza di reato al termine di una mirata attività antidroga. I due sono stati trovati in possesso di 60 piante di cannabis indica dell’altezza di oltre due metri e di 100 grammi di stupefacente già confezionato e pronto per lo spaccio.

FRATELLI FABBRI - Nel corso di un servizio finalizzato alla repressione della produzione di stupefacenti, i Carabinieri della Stazione di Trevignano Romano hanno effettuato mirate perquisizioni personali e domiciliari, nel corso delle quali i due fratelli di 36 e 38 anni, residenti nella ridente cittadina a nord del lago di Bracciano, sono stati trovati in possesso di una grande coltivazione di marijuana, sapientemente occultata in un terreno di pertinenza all’abitazione dei due. I militari si sono trovati di fronte ad una vera e propria coltivazione in grande stile, con le piante accuratamente disposte per file.

"USO PERSONALE" -  A nulla sono valse le giustificazioni dei provetti coltivatori che hanno provato ad argomentare un’improbabile produzione per necessità personali, asserendo di essere accaniti consumatori di stupefacente. Pertanto, visti i chiarissimi elementi a carico dei due e considerata la gravità del fatto i militari hanno proceduto all’arresto dei soggetti per il reato di coltivazione e produzione di sostanze stupefacenti e hanno accompagnato i fratelli, d’intesa con il Magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Civitavecchia, presso l’omonimo carcere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

MARIJUANA ALL'INCENERITORE - La droga e le piante sequestrate, dopo le analisi qualitative e quantitative di rito, verranno distrutte in inceneritori per lo smaltimento di rifiuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento