rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca Torre Angela / Via di Torrenova

Torre Angela: con tredici chili di marijuana nell'auto di proprietà di un carcerato

Il 24enne è stato sorpreso dai poliziotti mentre transitava in via di Torrenova. 'Tradito' dal forte odore di droga sprigionato dal portabagagli dell'autovettura

L’andatura incerta dell’auto su cui era a bordo mentre transitata in zona Torre Angela e le brusche manovre hanno indotto i poliziotti a procedere ad un controllo. Gli agenti del Reparto Volanti, diretti dal dottor Eugenio Ferraro, hanno subito associato quel repentino nervosismo dell’autista al fatto che fosse stata proprio la loro presenza a provocarlo.

CONTROLLO IN VIA DI TORRENOVA - All’atto del controllo, l’uomo alla guida dell’auto sospetta in via di Torrenova, era come pietrificato di fronte alla richiesta dei documenti da parte degli agenti, ma il motivo è apparso subito chiaro non appena ha aperto il finestrino. L’odore che veniva dall’interno dell’auto non ha lasciato adito a dubbi, quell’odore acre che solo una grossa quantità di droga può emanare.

MARIJUANA NEL PORTABAGAGLI - Dentro il portabagagli un 24enne albanese, custodiva quasi 13 chilidi marijuana divisi in 12 panetti, contenuti in un unico grosso sacco. L’auto è risultata intestata ad un pregiudicato romano attualmente detenuto in custodia cautelare per un altro reato, ma del suo possesso il giovane non ha saputo dare spiegazioni.

RESIDENTE IN ALBANIA - Da accertamenti più approfonditi, svolti dagli investigatori, è emerso che la persona arrestata è normalmente residente in Albania, ma è già stato diverse volte in Italia per brevi periodi anche recentemente, tanto che con sé aveva già un biglietto prenotato per il ritorno in patria. Ora però è stato accompagnato presso il carcere di Regina Coeli in attesa di difendersi davanti all’Autorità Giudiziaria dell’accusa di detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torre Angela: con tredici chili di marijuana nell'auto di proprietà di un carcerato

RomaToday è in caricamento