Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

San Pietro: uomo arrampicato sul cornicione a 80 metri d'altezza

Si tratta dell'imprenditore triestino Marcello Di Finizio, alla sua quinta scalata. E' imbracato con una corda e protesta con la direttiva Bolkstein che mette in pericolo il suo lavoro

Sospeso su un cornicione a ottanta metri d'altezza. Quinta scalata di protesta per l'imprenditore triestino Marcello Difinizio che ha scelto ancora una volta la Basilica di San Pietro per richiamare l'attenzione sulla sua sua battaglia. Imbracato con una corda l'uomo minaccia di uccidersi. Oggetto della protesta la direttiva Bolkestein che - a suo dire - lo costringerebbe a perdere il suo locale.

Di Finizio non è nuovo ad iniziative del genere: per quattro volte negli anni passati è riuscito a "scalare" la cupola di San Pietro, mentre la scorsa estate restò per 80 giorni sulla gru Ursus al porto vecchio di Trieste.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Pietro: uomo arrampicato sul cornicione a 80 metri d'altezza

RomaToday è in caricamento