Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca Borgo / Via della Conciliazione

San Pietro, seconda notte sul cupolone per Marcello Di Finizio

L'imprenditore triestino continua a protestare contro multinazionali e crisi ed espone lo striscione 'Per l'amor di Dio fermatevi, ci state ammazzando tutti'

Marcello Di Finizio si è svegliato anche stamattina 31 marzo 2014 sulla cupola di San Pietro. E' la seconda notte che l'imprenditore triestino resta arrampicato sul cupolone della basilica, dov'è salito nel pomeriggio di sabato 29 marzo. L'obiettivo: protestare nuovamente contro multinazionali e crisi e, in particolare, contro l'applicazione della legge Bolkestein al settore balneare italiano.

Di Finizio è titolare di un noto locale del lungomare di Trieste, "La Voce della Luna" distrutto anni fa da un incendio. Non è oltretutto nuovo a questo tipo di protesta. Sulla famosa cupola c'era già salito nel luglio 2012 e poi nell'ottobre dello stesso anno. L'ultima volta invece è stata nel maggio 2013.

Si tratta dunque della quarta scalata per l'imprenditore che espone lo striscione 'Per l'amor di Dio fermatevi, ci state ammazzando tutti' e si rivolge al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e a Papa Francesco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Pietro, seconda notte sul cupolone per Marcello Di Finizio

RomaToday è in caricamento